Jorge Lorenzo svela il retroscena: “Da Honda un’offerta imperdibile”

Jorge Lorenzo racconta la sua vigilia del GP del Mugello 2018, quando ormai conosceva il suo destino lontano da Ducati.

Jorge Lorenzo

Il Motomondiale fa tappa al Mugello, dove Jorge Lorenzo ha ottenuto la prima delle tre vittorie conquistate con la Ducati GP18 nel suo ultimo anno insieme con l’azienda italiana. Sul suo canale YouTube ricorda le sensazioni alla vigilia di quella gara, quando già sapeva che il suo rapporto con l’azienda di Borgo Panigale era già in bilico. Avevano deciso che Danilo Petrucci sarebbe stato il suo sostituto. “Petrucci, che era già stato indicato da molti come mio sostituto alla Ducati, è arrivato secondo a Le Mans facendo una delle sue migliori gare, ed è stato quinto assoluto”.

Da Petronas a Honda

C’era stata anche un interessamento da parte della Suzuki ad inizio campionato, ma la casa giapponese aveva intenzione di proseguire con Mir e Rins. “L’unica opzione che sembrava più o meno aperta, in cui c’erano certe possibilità, era l’opzione Petronas, su cui lavorava Albert Valera, il mio manager. Sembrava che stessero creando quella squadra intorno a me per poter debuttare nel Mondiale”. Ma poi la decisione di non accettare quella offerta, perché la considerava un salto indietro dopo essere stato nel team Yamaha factory.

Prima di recarsi al Mugello, Jorge Lorenzo ha partecipato a un test ufficiale IRTA a Barcellona ​​e lì è avvenuto il contatto con la Honda: “Ho ricevuto una chiamata a sorpresa. Era Alberto Puig…”. Inizialmente pensava che Marc Marquez avesse ostacolato il suo arrivo e invece no. Una trattativa tenuta in gran segreto per paura che potesse saltare. Al termine del test è avvenuto l’incontro con Puig. “Mi ha presentato la prima offerta. Ho avuto pochi giorni per accettarla e sono rimasto piacevolmente sorpreso, perché viste le circostanze molto negative in cui mi sono trovato mi aspettavo un’offerta inferiore, nonostante l’offerta fosse molto più bassa di quanto guadagnavo in Yamaha e Ducati. Ne ho parlato ad Albert [Valera] e pochi giorni dopo il test siamo andati a casa di Alberto Puig e abbiamo firmato il contratto”.

LEGGI ANCHE —> Valentino Rossi presenta il suo Mugello: tra dubbi, speranze e ricordi

Jorge Lorenzo (foto Instagram)