Leclerc: “L’errore di ieri? Non mi pento, ero in pole grazie a quello”

Charles Leclerc non si pente di quello che è successo nella giornata di ieri e ora vuole cercare di capire cosa è successo alla vettura.

Charles Leclerc (Getty Images)
F1 – Charles Leclerc (Getty Images)

Charles Leclerc è il grande deluso di questa domenica monegasca. Il pilota della Ferrari infatti dopo la pole di ieri ha vissuto un vero e proprio dramma quest’oggi. Durante il giro di formazione ha accusato un problema alla vettura che lo ha costretto ad alzare bandiera bianca ritirandosi dalla gara prima ancora della partenza.

Durante la gara ha così raccontato ai microfoni di Sky Sport: “Onestamente mi sento triste. Ero molto emotivo nella macchina quando ho saputo che non potevo ripartire. Sento tristezza anche per i meccanici che hanno lavorato molto per rimettermi in pista. Il problema non è il cambio, proviene dalla parte sinistra della macchina, ma ancora non sappiamo cosa sia”.

Per Leclerc nessun rammarico per sabato

Leclerc ha poi proseguito: “Abbiamo controllato tutti i pezzi. Ora dobbiamo vedere cosa ha ceduto. Credo che sia collegato all’incidente di ieri, per ora non lo so ancora. Ieri ho fatto l’errore, però è anche quello che mi ha messo in pole. Certo con i sé si può dire tutto, ma nel primo tentativo abbiamo fatto la pole perché ho spinto. Sono contento del mio giro e non mi pento, vediamo cosa è successo oggi”.

LEGGI ANCHE >>> Colpo di scena: la Ferrari di Leclerc non correrà il GP di Montecarlo

Insomma a quanto pare il pilota della Ferrari non si pente di quello che ha fatto ieri. A questo punto c’è da capire cosa sia successo oggi. La vettura, infatti, ieri ha toccato le barriere con la parte destra, mentre oggi il problema è arrivato a sinistra. L’impressione in ogni caso è che i guai domenicali dipendano comunque dal crash delle qualifiche.