Superbike, van der Mark: “Scopriremo in gara il livello BMW”

Van der Mark e Sykes di umore positivo dopo l’ultimo test ad Aragon. Sono carichi per l’inizio del Mondiale Superbike 2021 con il team BMW.

Michael van der Mark
Michael van der Mark (foto BMW Motorrad WorldSBK)

Ci sono grandi aspettative nei confronti della BMW per il Mondiale SBK 2021. Lo scorso campionato è stato deludente e con la nuova M 1000 RR c’è l’obiettivo di riscattarsi.

Difficile pensare al titolo, però sarà importante fare progressi significativi rispetto al 2020. Oltre al team ufficiale BMW, ci saranno anche due squadre private con un pilota ciascuna e questo sarà fondamentale per lo sviluppo della moto.

LEGGI ANCHE -> SBK, Honda chiude i test pre-campionato: Bautista vuole gareggiare

SBK, Sykes e van der Mark contenti dopo Aragon

Tom Sykes ha avuto buone sensazioni durante l’ultima tre giorni di test ad Aragon: «È stato un test molto produttivo. Abbiamo lavorato tanto con l’elettronica: controllo di trazione, freno motore, le mappature dei livelli di potenza. Abbiamo adottato diverse configurazioni del telaio e del setup. Sono state provate anche delle cose a livello di motore. Abbiamo testato varie cose fondamentali. Ora serve mettere insieme tutte le informazioni e possiamo migliorare il pacchetto BMW. Non vediamo l’ora che arrivino le prime gare».

Buone sensazioni anche per Michael van der Mark, che dopo gli anni in Yamaha ha deciso di sposare il progetto BMW in Superbike: «Sono state giornate fantastiche. È stato perfetto provare ad Aragon poco prima della gara. C’erano molte cose da provare e da migliorare. Sono davvero contento dei progressi che stiamo facendo. Ovviamente è difficile dire dove ti trovi in un test, lo scopriremo in gara. Non vedo l’ora di tornare a battagliare con gli altri ragazzi».