Aprilia in MotoGP fino al 2026: schiererà un team factory

Aprilia in MotoGP con un team ufficiale dal 2022 al 2026. Non rinnovato l’accordo con Gresini Racing, che cerca un’altra partnership adesso.

Massimo Rivola Ezpeleta
Massimo Rivola e Carmelo Ezpeleta (foto MotoGP.com)

Aprilia rimarrà in MotoGP sicuramente fino al 2026. Oggi è stato annunciato il rinnovo del contratto tra la Casa di Noale e Dorna Sports per altri cinque anni.

È stato anche comunicato che Aprilia parteciperà al campionato come casa costruttrice a tutti gli effetti, schierando un proprio team factory. In questi anni, invece, si è appoggiata a Gresini Racing e l’accordo con la squadra fondata da Fausto Gresini terminerà a fine stagione. Le parti dovrebbero prendere strade diverse, anche se non è ancora completamente escluso un nuovo accordo per far diventare la struttura imolese “cliente” Aprilia.

LEGGI ANCHE -> Gresini Racing, Nadia Padovani: “Presto annunceremo il team MotoGP”

MotoGP, Rivola commenta il rinnovo di Aprilia con Dorna

Massimo Rivola, amministratore delegato di Aprilia Racing, ha così commentato l’annuncio odierno: «Sono contento dell’accordo. Dalla prossima stagione parteciperemo ufficialmente come costruttori. Questo apre nuove e speriamo grandi opportunità. Dovremo gestire delle responsabilità aggiuntive. Per noi si tratta di un passo naturale da compiere dopo aver visto i primi segnali positivi del duro lavoro fatto. Nel sentito ricordo di Fausto, auguriamo alla squadra e allo staff il migliore successo nelle prossime stagioni».

Carmelo Ezpeleta, CEO di Dorna Sport, è a sua volta soddisfatto della permanenza della Casa di Noale in MotoGP: «Si tratta di una notizia positiva. Siamo entusiasti di proseguire questa collaborazione con un produttore italiano che ha un progetto con obiettivi affascinanti, non solo riguardanti le prestazioni in gara ma nell’eccellenza tecnica complessiva».