Ten Kate fuori dal Mondiale Superbike 2021: Bos spiega perché

Il team manager Kervin Bos spiega perché la squadra olandese Ten Kate Racing non corra nel Mondiale Superbike ma solo in quello Supersport.

Ten Kate Racing Team
(foto Ten Kate Racing)

Il team Ten Kate Racing non sarà al via del Mondiale Superbike 2021, però gareggerà nella categoria Supersport 600. Ingaggiati Dominique Aegerter e Galang Hendra Pratama.

La presenza della squadra olandese nella classe SBK era condizionata al raggiungimento di un determinato budget, che però non è stato trovato. Tale situazione ha costretto all’addio Loris Baz, che ha finito per accettare l’offerta di Ducati per correre in MotoAmerica.

LEGGI ANCHE -> Superbike, test Aragon: Rea e Lowes felici della nuova Kawasaki

Kervin Bos sul team Ten Kate fuori dalla SBK

Il team manager Kervin Bos ha spiegato a Speedweek perché Ten Kate Racing è fuori dal Mondiale Superbike: «Ci serviva un partner solido per evitare problemi finanziari nel caso in cui dovesse accadere qualcosa. Serve sempre un margine di sicurezza se le cose non vanno bene. Devi assicurarti di finire la stagione senza dover rimettere tutti i soldi dell’azienda».

A livello di budget per fare un campionato di ottimo livello servono 1,5-1,8 milioni di euro: «Si può correre anche con meno di un milione – spiega Bos – ma vogliamo essere forti e lottare per le prime posizioni». Sicuramente meno costosa la Supersport.

Il manager olandese rivela che comunque nel 2021 una presenza nella categoria Superbike potrebbe esserci: «In tempi normali quest’anno avremmo corso nel Mondiale SBK. Il nostro piano per il 2021 è comunque quello di fare una wild card. Non abbiamo venduto il materiale che avevamo».