MotoGP Portimao, Alex Rins: “Ho imparato i giochetti di Marquez”

Alex Rins felice delle sue Qualifiche MotoGP a Portimao e fiducioso per la gara. Commenta anche il comportamento di Marc Marquez nella Q2.

Alex Rins
Alex Rins (Getty Images)

Tante volte la Suzuki ha avuto problemi nelle Qualifiche, ma Alex Rins nella gara di Portimao scatterà dalla seconda casella e dunque in prima fila. Un ottimo piazzamento.

Il pilota catalano è andato meglio del suo compagno di squadra e campione in carica Joan Mir, che invece scatterà nono e che ha dovuto anche superare il Q1 sabato. Sarà interessante vedere chi vincerà in Portogallo il duello interno al team.

LEGGI ANCHE -> MotoGP Portimao, Mir attacca Marquez: “Comportamento pericoloso”

Alex Rins sul comportamento di Marc Marquez

Rins è molto soddisfatto di poter partire davanti a Portimao: «Sono molto contento della prima fila. Con la prima gomma non mi sentivo bene, invece con la seconda sono stato veloce perché ho trovato grip e trazione. La gara sarà difficile. Per la vittoria vedo Ducati, Yamaha… Ci siamo tutti, anche Oliveira se fa una buona partenza. Potrebbe andare come in Qatar, sarà importante la gestione degli pneumatici».

Al pilota Suzuki è stato chiesto anche del comportamento di Marc Marquez in Q2. Il connazionale, infatti, lo ha affiancato all’uscita dai box per poter girare insieme a lui come aveva fatto in Q1 con Mir. Rins commenta: «Quando ho messo la seconda gomma mi ha aspettato e siamo usciti assieme dalla corsia box. Lui è bravo a fare questo tipo di strategie e giochi mentali. Col tempo anche io imparo e gioco le mie carte. La scena è stata divertente».

Mir ritiene che Marquez andrebbe sanzionato, come avviene in Moto3 e Moto2 per comportamenti simili. Ma Rins è di opinione diversa: «Dal mio punto di vista quello che ha fatto con me non è punibile. Ciò che ha fatto con Joan non lo so, perché non ho visto».