Marquez, il fisioterapista è sicuro: “Vincerà altri Mondiali”

Carlos J. Garcia è il fisioterapista che ha seguito Marc Marquez e manifesta la sua soddisfazione per il ritorno del pilota in MotoGP.

Marc Marquez
Marc Marquez (Getty Images)

Manca l’ultimo controllo di giovedì a Portimao prima di ufficializzare il ritorno di Marc Marquez in MotoGP. Non ci dovrebbero essere sorprese, dato che il pilota ha già avuto l’ok dai dottori che lo hanno visitato presso l’Hospital Ruber Internacional di Madrid.

L’otto volte campione del mondo venerdì mattina dovrebbe montare in sella alla Honda RC213V per riprendere un po’ di feeling dopo i tanti mesi lontano dalla MotoGP. Era il 19 luglio 2020 quando si infortunò al braccio destro a causa di una caduta in gara che gli provocò la frattura dell’omero. Da lì c’è stato un vero calvario per il fenomeno di Cervera, che ha affrontato tre operazioni e adesso è pronto a tornare.

MotoGP, il fisioterapista Garcia commenta il calvario di Marquez

Carlos J. Garcia è il fisioterapista che ha seguito Marquez in questi mesi difficili e ha scritto un bel post su Instagram per raccontare quanto successo prima dell’ok al rientro: «Non devi dimostrare niente a nessuno, sei Marc. Chi ti è stato vicino sa che prima della persona c’è una grande persona. Questi 9 mesi sono stati i più lunghi delle nostre vite. Abbiamo rinunciato a tutto, ma con un unico obiettivo e lo abbiamo raggiunto».

Garcia sottolinea che si è trattato di un periodo con tante difficoltà, ma che ha aiutato anche lui nel comprendere meglio determinate dinamiche dello sport: «Sono stati mesi complicati, però abbiamo sempre cercato di guardare la luce in fondo al tunnel. Ho imparato che l’atleta per avere successo non deve avere solo talento. Bisogna aggiungerci il lavoro, facendo quello che devi fare e non ciò che vuoi. Tutto con il dubbio di non sapere quando potrai tornare a gareggiare. Sembra che quella luce che abbiamo immaginato ogni giorno alla fine del tunnel, finalmente ci illumini».

Infine il fisioterapista si dice convinto che il pilota Repsol Honda tornerà ai livelli a cui aveva abituato tutti: «Marquez vincerà mondiali, però rimarrà Marc».