MotoGP, Jack Miller operato: “Vi dico quando torno in pista”

Jack Miller si è sottoposto all’operazione all’avambraccio destro per sindrome compartimentale e ha comunicato i propri tempi di recupero.

Jack Miller (Getty Images)
Jack Miller (Getty Images)

La notizia era nell’aria da questa mattina, ma ora è arrivata la conferma. Jack Miller si è dovuto operare all’avambraccio destro per sindrome compartimentale. Un problema particolarmente comune tra i piloti. Il rider australiano si è sottoposto all’intervento questa sera presso l’Ospedale Universitario Dexeus di Barcellona.

Ad occuparsi del pilota della Ducati il Dottor Mir, lo stesso che ha operato l’anno scorso anche Marc Marquez. Ora Miller trascorrerà 24 ore in ospedale per poi cominciare la riabilitazione e rincorrere il prossimo Gran Premio che è tra due settimane in Portogallo.

Miller: “Non vedo l’ora di cominciare la riabilitazione”

Lo stesso pilota australiano ha così affermato: “L’operazione è andata molto bene ed è stata veloce. Non vedo di cominciare a fare la riabilitazione: mancano solo 10 giorni al prossimo GP di Portimao. Se le fasi di recupero dovessero procedere normalmente allora potrò già essere della partita in Portogallo. Non sarò al 100% della mia forma fisica. Voglio ringraziare il Dottor Mir e tutto lo staff dell’Ospedale Dexeus per la disponibilità e le loro cure”.

Attualmente Miller è al 9° posto nella classifica iridata. Le sue aspirazioni per questa stagione sono quelle di ottenere qualche vittoria e provare a lottare per il titolo. Non sarà semplice, ma l’australiano è determinato a provarci sino alla fine. Nelle prime due gare l’ex Pramac si è dimostrato molto veloce, ma non è riuscito a massimizzare il proprio potenziale.

Antonio Russo