Aprilia, da Crutchlow complimenti sulla RS-GP: la risposta di Rivola

Rivola, amministratore delegato di Aprilia Racing, lancia una frecciatina a Crutchlow dopo che il pilota ha rifiutato di guidare la RS-GP.

Massimo Rivola Aprilia
L’amministratore delegato di Aprilia Racing, Massimo Rivola (Getty Images)

Per Aprilia il campionato MotoGP 2021 è molto importante. Dopo stagioni decisamente deludenti, è fondamentale una svolta positiva delle prestazioni e dei risultati.

Il recenti test in Qatar sono stati incoraggianti, la nuova RS-GP è apparsa una buona moto, però saranno le gare a stabilire se la casa di Noale avrà compiuto gli step necessari per non essere una semplice comparsa sulla griglia della classe regina del Motomondiale.

LEGGI ANCHE -> Jorge Martin: “Ducati una belva, ma si può domare”

Aprilia MotoGP, “frecciatina” di Rivola a Crutchlow

Aprilia quest’anno può contare su un pilota di esperienza come Aleix Espargarò, che sarà quello che dovrà portare i risultati e limare certi difetti del passato. Più complicato dire cosa potrà fare il suo compagno di squadra Lorenzo Savadori, un rookie che incontra delle difficoltà naturali nell’adattarsi alla MotoGP.

Al posto dell’italiano avrebbe potuto esserci un rider esperto come Cal Crutchlow, il quale però ha poi fatto una scelta di vita preferendo fare il tester Yamaha MotoGP invece di proseguire a gareggiare in ogni weekend. Una scelta rispettabile, sicuramente.

Massimo Rivola, amministratore delegato di Aprilia Racing, a Sky Sport ha confermato di essere rimasto deluso dal cambio di idea di Crutchlow, che in un primo momento aveva detto sì al possibile trasferimento nel team: «Certamente sì. Nel paddock a Losail mi ha fermato per farmi i complimenti per la moto e gli ho detto ‘Too late’. Sono contento per lui e la sua scelta di vita. Da collaudatore rischia meno. Non voglio dire che sia in pensione, però è in una condizione di non prendere rischi. Ha già fatto la sua carriera e ci sta…».

Il dietrofront del pilota inglese non è stato gradito, anche perché la casa di Noale avrebbe potuto trarre grande vantaggio dal suo arrivo considerata la sua lunga esperienza in MotoGP con Honda. Poteva dare un grande aiuto allo sviluppo della RS-GP.

Rivola e i vertici Aprilia ne hanno preso atto e si sono arrangiati come potevano. Certamente non sono nella situazione migliore possibile, però sperano che Savadori con il passare delle gare riesca a crescere e a sorprendere.

Cal Crutchlow
Cal Crutchlow (foto Yamaha)