Superbike, Folger debutta sulla BMW M 1000 RR: “Grande potenziale”

Jonas Folger entusiasta dell’esordio in sella alla M 1000 RR nel test privato BMW Superbike a Jerez. Il pilota tedesco ha buone sensazioni.

Jonas Folger BMW
Jonas Folger (foto Instagram)

Sarà interessante vedere come Jonas Folger saprà adattarsi al Mondiale Superbike, dopo l’esperienza nel Motomondiale e il titolo IDM vinto nel 2020. Dovrà essere bravo a imparare in fretta per essere competitivo.

Il suo processo di apprendimento è iniziato questo lunedì con il primo giorno di test sulla BMW M 1000 RR a Jerez. Oltre al suo team Bonovo MGC, in pista c’era anche quello ufficiale con Tom Sykes e Michael van der Mark. La prima vera uscita di questo 2021 per loro.

LEGGI ANCHE -> Superbike, Bautista: “Idee più chiare dopo il test a Jerez”

SBK 2021: Folger contento della BMW M 1000 RR

Folger in un’intervista a Speedweek ha spiegato le sue sensazioni dopo aver provato la nuova moto: «È stato fantastico, giornata emozionante e positiva. Ho potuto fare tanti giri grazie al bel tempo. Il materiale era nuovo, quindi avevamo molto da provare. Nelle prime tre-quattro ore abbiamo testato componenti e analizzato tutto. Siamo all’inizio e il potenziale è grande. Mi sono adattato bene alla moto, anche se non ho cercato il tempo».

Il pilota tedesco aveva guidato al S 1000 RR a Valencia e Almeria, ha trovato la nuova M 1000 RR migliore: «Ci sono componenti che fanno la differenza più grande. Il telaio, i freni, la posizione in sella, l’elettronica… Dobbiamo lavorare sul controllo di trazione e l’anti-impennamento in questi giorni, affinché sia tutto armonizzato. Anche se ero all’inizio, ho avvertito la performance».

Tra le novità più attese dell’ultima BMW c’è sicuramente il motore, più potente rispetto alla versione precedente e che dovrebbe consentire ai piloti di soffrire meno il confronto in rettilineo rispetto alla concorrenza. Martedì altra giornata di test per Folger, Sykes e van der Mark.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Jonas Folger (@jonasfolger94)