Leclerc, doccia fredda ai tifosi della Ferrari: “Non ci aspettiamo miracoli”

Charles Leclerc predica realismo sulle speranze della Ferrari per la stagione 2021: “Non credo che lotteremo per il campionato del mondo”

Charles Leclerc
Charles Leclerc (Foto Ferrari)

“Quando parlavo di riportare la Ferrari ai vertici, mi riferivo chiaramente ad un obiettivo a medio-lungo termine. Non direttamente al 2021″. Charles Leclerc si incarica di frenare gli entusiasmi dei tifosi del Cavallino rampante, prima ancora che il nuovo campionato del mondo di Formula 1 prenda il via.

Il monegasco sprona la sua squadra a ritornare al vertice del massimo campionato automobilistico, ma allo stesso tempo si dice consapevole del fatto che colmare l’ampio divario dalla Mercedes visto nella passata stagione non sarà un compito facile, e nemmeno rapido.

“Dobbiamo essere realistici: anche se lo spero, non credo che lotteremo per il campionato nel 2021”, mette in chiaro il Piccolo principe ai microfoni di CodeSport. “Il regolamento tecnico ci impedisce di fare quello che vogliamo sulla macchina, quindi la SF21 non è una rivoluzione ma piuttosto un’evoluzione della SF1000. Cercheremo di migliorare l’anno scorso, ma non ci aspettiamo miracoli”.

Leclerc parla dei passi in avanti della Ferrari

A complicare ulteriormente questo percorso di crescita ci ha pensato la limitazione alle prove pre-campionato introdotta quest’anno: “Non è stato facile svolgere tutto il lavoro in soli tre giorni di test”, riconosce Leclerc, “ma è stata una condizione uguale per tutti e penso che abbiamo sfruttato al meglio ogni singola ora. Abbiamo fatto tanti chilometri cercando di prepararci nel miglior modo possibile. È ancora molto presto per parlare delle prestazioni della SF21”.

Non si può dunque dare un’indicazione definitiva sulla competitività della neonata monoposto della Ferrari, anche se qualche primo segnale positivo si è visto. “Penso che il bilanciamento della macchina sia stato migliorato un po’: nel complesso, la SF21 è una vettura più guidabile e gestibile”, prosegue Charles.

La promessa per il futuro

Non che gli avversari siano rimasti fermi al palo: “Ho la sensazione che la Red Bull abbia svolto dei test davvero buoni e che sarà una grande concorrente per la Mercedes quest’anno. Anche la McLaren è stata davvero impressionante”.

La promessa ai tifosi è comunque che la Rossa darà il massimo per ritrovare le posizione che le competono: “A Maranello stiamo lavorando al 200%”, conclude il pilota di Montecarlo, “per tornare a vincere in futuro”.

LEGGI ANCHE —> Ferrari, quanto è cresciuto (davvero) il motore? “Non un gran passo avanti”

Charles Leclerc
Charles Leclerc (Foto Ferrari)