MotoGP, Ciabatti: “In Ducati voltata pagina. Vogliamo il titolo”

Ciabatti contento del clima che c’è nel box Ducati dopo i test MotoGP in Qatar. C’è ottimismo per questo Mondiale 2021 con Bagnaia e Miller.

Paolo Ciabatti
Paolo Ciabatti (Getty Images)

Ducati ha concluso i test MotoGP in Qatar con grande fiducia per l’inizio del campionato 2021. Le prime due gare si disputeranno a Losail, su una pista che appare perfetta per sfruttare le qualità della Desmosedici GP.

La potenza del motore fa una grande differenza in rettilineo e comunque la moto si difende anche in curva, pur non essendo la migliore nelle parti guidate. Sono in palla sia Jack Miller che Francesco Bagnaia nel team ufficiale. Entrambi sono convinti di poter fare uno start di Mondiale da protagonisti.

LEGGI ANCHE -> Miller diventa l’uomo da battere: “Il team ha lavorato alla grande”

MotoGP, Ciabatti sulla situazione Ducati

Paolo Ciabatti in un’intervista concessa a Mowmag.com ha spiegato che c’è una buona atmosfera nel box: «C’era bisogno di freschezza, di rinnovato entusiasmo. Siamo partiti con il piede giusto. Siamo contenti, c’è tanta voglia di fare. I piloti sono all’apice della loro motivazione, sono gasatissimi».

Dopo tanti anni con Andrea Dovizioso, in Ducati è stato deciso di voltare pagina e di puntare sui giovani. Il direttore sportivo ducatista è convinto della scelta fatta: «È stato doloroso prendere determinate decisioni, ma ci sono relazioni che per mille motivi si logorano. Allora è meglio lasciarsi e voltare pagina. Abbiamo deciso di ripartire dai giovani, anche a costo di rischiare di fare peggio».

Ciabatti ribadisce che la squadra punta a vincere il titolo MotoGP e ammette del dispiacere nel non avercela fatta l’anno scorso a conquistarlo: «Ogni anno l’obiettivo è il Mondiale ed è così anche nel 2021. C’è del rammarico per non aver approfittato dell’assenza di Marquez nel 2020, ma per varie ragioni non è stato possibile».