È cominciata l’era Alpine e c’è anche una sorpresa nella line-up! (GALLERY)

E’ stata presentata la prima Renault dell’era Alpine. Il team anglo-francese punta ad obiettivi importanti già dal 2021 con Alonso e Ocon.

Renault Alpine A521 (©Alpine Twitter)

La speranza è che la macchina vada un po’ meglio del loro streaming. In una mezz’ora vissuta a singhiozzo è stato dato avvio all’era Alpine.

A differenza di Alfa Romeo e Aston Martin, l’operazione messa in piedi da <,strong>Renault sembra non essere solamente improntata al marketing e di facciata. Come ribadito dal Presidente del Gruppo Luca de Meo l’impegno del celebre marchio diventato iconico nel mondo dei rally sarà a lungo termine e con un unico chiaro obiettivo: la vittoria.

Per il momento, come affermato da Ocon la nuova A521 si appresta ad essere uno step ulteriore rispetto alla RS20 che già aveva mostrato progressi rispetto al recente passato. Dopo aver centrato il secondo gradino del podio in Bahrain, il francese ambisce ad assaporare lo champagne più spesso. “Sarà una stagione intensa. Il target è chiudere in top 3 con regolarità”, le sue parole.

Grande entusiasmo è filtrato altresì dal commento di Davide Brivio, direttore tecnico del team, appena approdato dalla MotoGP con un titolo in tasca targato Suzuki. Per lui la formazione schierata sarà un plus per la scuderia. “Fernando Alonso è esperto e determinato come nessun altro. Esteban, invece, è giovane e affamato. I recenti risultati lo hanno incoraggiato. Sono certo che beneficeranno dei punti di forza di ciascuno”.

Per quanto riguarda l’auto, in linea con le regole imposte dalla FIA è molto più affusolata del modello precedente. Rivisto e rafforzato anche il motore per renderlo più potente ed affidabile. Sul fronte livrea, è il trionfo del nazionalismo con il bianco, il blu e il rosso a richiamare le bandiere di Francia e Inghilterra. Il cuore dell’equipe che lavora tra Enstone e Viry-Chatillon.

A margine dell’evento online è stato confermato nelle vesti di collaudatore il cinese Guanyu Zhou, mentre a sorpresa Daniil Kvyat, rimasto a piedi dopo il licenziamento dall’Alpha Tauri sarà la riserva.

LEGGI ANCHE
—> 
Alonso morde il freno: “L’incidente è superato, ora sono pronto al via”
 —> Davide Brivio: “La F1 è un sogno, un’offerta che non potevo rifiutare”

Alpine Renault A521 (©Renault Twitter)

Chiara Rainis