MotoGP, Kuwata: “Honda sta preparando la moto migliore”

Tetsuhiro Kuwata inaugura la stagione del team Repsol Honda con un bilancio del 2020 e le buone prospettive per il prossimo Mondiale.

Marc Marquez e Pol Espargaro
Marc Marquez e Pol Espargaro

Il capo della HRC Tetsuhiro Kuwata fa un bilancio della passata stagione MotoGP e delle prospettive Honda per il prossimo campionato. Nel giorno della presentazione infonde fiducia nei fan e negli investitori, certo che presto l’Ala dorata tornerà ai suoi livelli di prestigio. L’infortunio di Marc Marquez ha rovinato i piani HRC, ma anche da una stagione quasi disastrosa è possibile trarne insegnamenti utili e stavolta la casa giapponese non si farà prendere alla sprovvista.

Il capo della HRC Tetsuhiro Kuwata è fiducioso sul ritorno del suo leggendario fuoriclasse: “Purtroppo Marc è stato gravemente infortunato all’inizio della stagione lo scorso anno e aveva bisogno di tempo per riprendersi”, ha detto il tecnico nipponico. “Ha passato un periodo difficile, ma questo lo renderà ancora più forte di prima. Pensiamo quindi che tornerà molto più forte e l’obiettivo è sempre lo stesso: vincere la gara e il campionato”.

Leggi anche -> Marquez: “Non penso al titolo, ma non escludo di poterlo vincere”

L’arrivo di Pol e la nuova RC-V

Ma ci si aspetta molto anche dal neo arrivato Pol Espargarò, reduce da cinque podi nel 2020 in sella alla KTM. “È un pilota di talento e ha senza dubbio la velocità necessaria”, ha aggiunto Kuwata. “Dobbiamo preparare una buona moto per lui e poi può lottare per il titolo mondiale con Marc. Il nostro obiettivo per i prossimi due anni è preparare una buona moto e una buona squadra per supportare Pol. E poi lotteremo per il titolo con i nostri due piloti”.

Gli errori del passato serviranno per accelerare sui progetti della Repsol Honda. Una stagione senza Marc Marquez ha spinto a seguire uno sviluppo diverso per la RC213V e nella seconda parte di campionato si sono visti i primi progressi. “Sono successe molte cose, i risultati non sono stati così buoni e Marc si è infortunato – ha aggiunto Kuwata -. Ma c’erano anche molte cose positive per noi. Abbiamo potuto imparare molto, ad esempio come reagire a situazioni come la pandemia di Covid-19, ma abbiamo anche imparato le nostre lezioni sul lato tecnico. Ora ci stiamo concentrando sulla preparazione della migliore moto per la stagione 2021″.

Pol Espargaro e Marc Marquez
Pol Espargaro e Marc Marquez