Alfa Romeo snobba Mick Schumacher: “Meglio il nostro Giovinazzi”

La Alfa Romeo spiega le ragioni della scelta di riconfermare Antonio Giovinazzi invece di Mick Schumacher, dirottato alla Haas

Antonio Giovinazzi
Antonio Giovinazzi (Foto Alfa Romeo)

La Alfa Romeo riconferma, anzi, promuove Antonio Giovinazzi. Nel paddock si è sollevato qualche sopracciglio quando è giunta la notizia che la squadra del Biscione aveva deciso di tenere a bordo per un’altra stagione il pilota pugliese, invece di sostituirlo con Mick Schumacher, dirottato alla Haas.

“Certamente ci avevamo pensato”, ammette ai microfoni di Sky Germania il direttore tecnico Jan Monchaux. “Ma non spettava a noi decidere se Mick avrebbe avuto una chance. Alla fine, la Ferrari ha deciso diversamente, anche per motivi di sponsorizzazione. Per il marchio Alfa, forse preferivano avere un italiano in macchina”.

La stagione della verità per Antonio Giovinazzi

Ma la decisione di Maranello si è rivelata giusta anche per la Alfa: “Credo che ora, per il futuro a breve termine, cioè per questa stagione, sia meglio un pilota che conosco e che conosce la macchina”, prosegue Monchaux. “Lo preferisco, piuttosto che dover costruire qualcuno per ottenere il massimo”.

La continuità resta un valore importante: “I team che hanno cambiato uno o due piloti, o persino che hanno scelto solo debuttanti, si renderanno la vita più difficile del necessario”, sottolinea ancora il dt. “A medio e lungo termine potrebbero beneficiarne, ma per il 2021, a meno che non mettano in macchina il nuovo Charles Leclerc che trovi il ritmo in due o tre gare, per loro sarà dura. Per noi, forse non è andata così male”.

Certo, la fiducia riconfermata in lui deve spingere Bon Giovi a fare un ulteriore salto di qualità, come il suo stesso team principal Frederic Vasseur lo ha invitato a fare nelle sue dichiarazioni di lunedì, a margine della presentazione della nuova vettura. “Le prestazioni di Antonio in gara devono essere più costanti”, ha sottolineato. “Ed è anche giunto il momento che si prenda un po’ più di responsabilità e prenda più decisioni”. Questo, dunque, si prospetta come l’anno della verità per Giovinazzi.

LEGGI ANCHE —> Il boss Alfa Romeo rivela: “La Ferrari ci invierà dei tecnici”

La nuova vettura con i piloti Kimi Raikkonen, Antonio Giovinazzi e Robert Kubica
La nuova vettura con i piloti Kimi Raikkonen, Antonio Giovinazzi e Robert Kubica (Foto Alfa Romeo)