Superbike, Redding: “Rispetto Rabat, mi ha aiutato”

Redding apprezza molto Rabat come persona e come pilota. Nei confronti del debuttante nel Mondiale Superbike spende parole di elogio.

Rabat Redding Espargaro
Tito Rabat con Scott Redding e Pol Espargarò nel 2013 (Getty Images)

Scott Redding e Tito Rabat hanno corso contro nel Motomondiale e nel 2021 si ritroveranno da avversari anche in Superbike. Entrambi in sella a una Ducati Panigale V4 R.

L’inglese sarà al secondo anno nel Mondiale e con il team Aruba Racing punterà a strappare il titolo al campione Jonathan Rea. Invece lo spagnolo sarà al debutto assoluto nella categoria e ci tiene a ben figurare con il Barni Racing Team.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Superbike 2021, ufficiale: Assen rinviata, il nuovo calendario

SBK 2021, Redding elogia Rabat

Redding in un’intervista concessa al sito ufficiale WorldSBK ha speso parole di elogio nei confronti di Rabat: «È un ragazzo grandioso e divertente, è umile e lo rispetto molto. Quando mi sono fatto male al femore due anni fa a Valencia, è venuto a trovarmi in ospedale e mi ha aiutato. Ero in una brutta situazione e gli sono grato. Nessuno voleva veramente aiutarmi, invece lui lo ha fatto».

Il vice-campione del mondo SBK del 2020 è sicuro che l’ex pilota MotoGP si troverà bene nella nuova categoria: «Penso che si divertirà qui. L’atmosfera e le gare sono più come una volta. So anche Tito è uno di quei ragazzi della vecchia scuola. Credo che sarà competitivo. Si allena da tempo con la Ducati Panigale V4 S, quindi conosce un po’ la Superbike. La sua presenza farà bene al paddock, vedremo come andrà».

Rabat ha grande voglia di riscatto dopo un’esperienza in MotoGP piuttosto deludente. In Superbike potrebbe ritrovare la gioia di gareggiare e anche risultati. Il Barni Racing Team e Ducati lo supportano per consentirgli di essere competitivo.

Rabat Tito Ducati
Tito Rabat sarà un rookie nel Mondiale Superbike 2021 (foto Barni Racing Team Ducati)