Una nuova avventura per il futuro di Valentino Rossi: lo invita un campione

Il tre volte vincitore della Dakar, Nasser Al-Attiyah, ha invitato Valentino Rossi a partecipare in futuro alla storica maratona del deserto

Nasser Al-Attiyah e Valentino Rossi
Nasser Al-Attiyah e Valentino Rossi (Foto Mirco Lazzari gp/Getty Images)

Il suo avvenire a breve termine si chiama Petronas, la squadra satellite della Yamaha con cui correrà per la prima volta nella stagione 2021. Ma ora che la sua lunga e impareggiabile carriera nelle due ruote si avvia inevitabilmente al termine, Valentino Rossi inizia a costruirsi anche il suo futuro meno prossimo. Che, lo si è già capito, sarà di certo legato all’automobilismo.

Tra i test in Formula 1, le apparizioni nei rally e le gare di durata, il Dottore ha già assaggiato le macchine in più di un’occasione, togliendosi anche diverse soddisfazioni. L’ultima risale proprio a ieri, quando in equipaggio con suo fratello Luca Marini e il suo amico di una vita Alessio “Uccio” Salucci ha chiuso sul podio di classe Pro-Am la 12 Ore del Golfo al volante della Ferrari 488 Gt3 del team Kessel.

Al-Attiyah invita Valentino Rossi alla Dakar

Una specialità su tutte, però, non sembra mai essere stata presa in considerazione dal fenomeno di Tavullia: la Dakar. Eppure per partecipare alla storica maratona del deserto gli è giunto un invito davvero molto illustre: quello di Nasser Al-Attiyah, già tre volte vincitore di questa gara.

“Un giorno vorrei Valentino nella mia squadra, alla Dakar“, ha confessato ai microfoni della Repubblica. “Sarebbe bello, con Rossi. Magari anche insieme a Luca: tre ‘fratelli’ al volante, tra le dune”. Già, perché anche il principe del Qatar si considera un po’ come un fratellone acquisito del nove volte iridato, che ha avuto modo di incontrare in passato proprio a Doha, la capitale del suo Paese, in occasione di un’esibizione di tiro.

“Ci assomigliamo: rilassati, estroversi”, dichiara Al-Attiyah. “Ho qualche anno in più di lui, ma neppure troppi. Potrei essere il fratello maggiore”. E chissà se, in futuro, diventerà anche il suo compagno di squadra.

LEGGI ANCHE —> 12h del Golfo: vince la McLaren, ma Valentino Rossi può sorridere (GALLERY)

Nasser Al-Attiyah e Valentino Rossi
Nasser Al-Attiyah e Valentino Rossi (Foto Mirco Lazzari gp/Getty Images)