Valentino Rossi è già in Bahrein per la 12 Ore: il racconto della Novello

Francesca Sofia Novello, la fidanzata di Valentino Rossi, racconta il viaggio del Dottore verso il Bahrein, dove correrà la 12 Ore del Golfo

Valentino Rossi
Valentino Rossi (Foto LLUIS GENE/AFP via Getty Images)

È ormai scattato il conto alla rovescia per la 12 Ore del Golfo, la prima gara ufficiale della stagione 2021 di Valentino Rossi. Oggi, giovedì, alle ore 15 italiane, in occasione del via delle prove libere, il Dottore scenderà per la prima volta sul circuito del Sakhir con la sua Ferrari 488 Gt3 del team Kessel, affiancato nell’equipaggio da suo fratello Luca Marini e dall’amico di una vita Alessio “Uccio” Salucci.

Ma intanto il fenomeno di Tavullia è già giunto in Bahrein, dove è ospitato in un resort in riva al mare insieme ai suoi compagni di avventura e alla sua fidanzata Francesca Sofia Novello. E proprio la ragazza ha tenuto aggiornati i tifosi tramite il suo profilo ufficiale di Instagram, raccontando il loro arrivo negli Emirati Arabi.

“Siamo venuti in Bahrein perché sabato ci sarà la 12 Ore del Golfo, una gara alla quale parteciperanno Vale, Uccio e Maro”, ha spiegato. “La stessa che abbiamo fatto l’anno scorso ad Abu Dhabi“. La Novello ha spiegato anche la complicata procedura alla quale il gruppo è stato costretto a sottoporsi, per ottenere il nulla osta all’ingresso nel Paese.

Le difficoltà di viaggio di Valentino Rossi

“Per viaggiare abbiamo dovuto fare un iter un po’ particolare, perché ci si può muovere solo per comprovati motivi ed esigenze”, racconta. “Abbiamo dovuto fare un tampone in Italia, un altro quando siamo arrivati qua in aeroporto. Ci hanno messo in isolamento, fino a quando non è arrivato l’esito del tampone, ovviamente negativo”.

Francesca ha poi concluso raccontando le misure precauzionali di sicurezza attualmente in vigore in Bahrein: “Qui ci si può muovere liberamente, usando mascherine e rispettando le distanze. La situazione qua è abbastanza tranquilla, si può uscire a cena. Qui i controlli funzionano benissimo, sul telefono ti installano un’app dove ti tracciano e, fino a quando non hai il tampone negativo, sanno dove sei e non ti puoi muovere”.

Leggi anche —> Valentino Rossi scende già in pista: nel weekend la prima gara del 2021