“Quando sono iniziati i problemi di Vettel”: parla il suo ex boss

Helmut Marko, plenipotenziario della Red Bull, sostiene che i problemi di Sebastian Vettel alla Ferrari siano iniziati a Hockenheim 2018

Sebastian Vettel
Sebastian Vettel (Foto Ferrari)

Se Sebastian Vettel ha fallito le sue ultime stagioni al volante della Ferrari, finendo in particolare regolarmente alle spalle del suo compagno di squadra Charles Leclerc, non è per colpa dei presunti favoritismi della Rossa di Maranello nei confronti del suo giovane talento, bensì per gli sbagli a ripetizione commessi dal quattro volte campione del mondo.

A tirare questa stoccata al tedesco è un addetto ai lavori che lo conosce bene, tanto da essergli addirittura amico: Helmut Marko, plenipotenziario della Red Bull. “Non posso affermare che la Ferrari abbia favorito Leclerc a scapito di Vettel“, ha dichiarato nel corso di una recente intervista, “ma Seb ha commesso troppi errori, molto spesso non ha guidato al suo livello”.

Per Marko le difficoltà di Vettel sono iniziate nel 2018

Il boss dei Bibitari, con i quali Vettel ha conquistato tutti e quattro i suoi campionati del mondo, si è spinto anche al punto di identificare il momento esatto in cui la relazione tra il pilota e la sua squadra si sarebbe incrinata. “Penso che i suoi problemi siano iniziati con l’incidente a Hockenheim 2018, mentre era in testa alla gara e al campionato nella sua gara di casa”, ha ricordato Marko. “Arrivabene era ancora il capo della squadra in quel momento. Da lì in poi, il rapporto con la Ferrari si è deteriorato”.

La speranza del dirigente delle Lattine è però anche quella che il trasferimento ad una nuova squadra possa consentire al teutonico ex ferrarista di riscattarsi: “Adesso spero che Seb possa ritrovare il suo livello di forma”, conclude, “e tornare ad alti livelli con il passaggio alla Aston Martin“.

Leggi anche —> Vettel contro i critici: “Non mi toccano. Il 2020 è stato un anno diverso”

Sebastian Vettel con Helmut Marko
Sebastian Vettel con Helmut Marko (Foto Philip Platzer/Red Bull)