Jorge Lorenzo e l’elogio inaspettato per Marc Marquez

Jorge Lorenzo ritorna sulla rivalità con Andrea Dovizioso, parla della sua esperienza televisiva e ammette: “Marc Marquez è il migliore”.

Jorge Lorenzo (getty images)

Dopo la sua apparizione a sorpresa nel programma ‘Mask Singer’, Jorge Lorenzo ha concesso un’intervista nel programma El Larguero de Cadena SER, dove ha spiegato come è nata l’idea di partecipare a uno spettacolo televisivo e trattato argomenti legati alla MotoGP.

La sua apparizione canora ha fatto il giro del web, mostrando il pentacampione in vesti insolite. “Mi hanno contattato circa sei mesi fa, ho sempre avuto quella passione nascosta del canto. A volte nei viaggi mi piace andare al karaoke, soprattutto quando andiamo in Asia, Giappone, Malesia, sono sempre stato un fan della musica. Ora che ho più tempo libero, ho detto, perché no? Faremo una nuova esperienza che non ho mai fatto. Registrare canzoni in studio ed esibirmi sul palco era qualcosa che dovevo fare prima di morire e l’ho già fatto”. Arrivato tra i quattro finalisti non ha trionfato, ma ha ricevuto complimenti anche da personaggi famosi come Eros Ramazzotti, Dani Martín. Alcuni mi hanno detto che ho una voce con cui potermi dedicare a questo. Non so se per scherzare o credono davvero che lo faccia bene. Se dovessi farlo, lo farei al 100% come ho fatto con la moto, ma in questo momento non è nei miei programmi”.

Jorge parla di classe regina

Dal prossimo anno non sarà legato da nessun contratto con un costruttore, ma potrebbe cimentarsi nei panni del commentatore tv. Un modo per restare legato a quel mondo che lo ha visto per tanti anni alla ribalta. “Sono molto contento per la vittoria di Mir. Ha vinto con una Suzuki, massima sorpresa. Se lo merita, è un pilota di talento, con ambizione, energia, aggressività. Inoltre, è un ragazzo che dice quello che pensa e servono persone così per poter dare un po’ di sapore a un mondo così politicamente corretto”.

Leggi anche -> MotoGP, Test Sepang a febbraio: via libera o piano B

Ritorna sulla polemica a distanza con Andrea Dovizioso. “Dovizioso si ricorda sempre di me, da tempo. Anche prima della 250, nel 125, nell’Europeo… Ha sempre avuto una fissazione per me e quando qualcuno si fissa su di te è difficile prenderlo a simpatia. Da parte mia sono diretto e dico quello che penso e questa è la mia opinione. Penso che abbia quell’ossessione e quel sospetto con me, quella solita invidia”. La sua ammirazione professionale va a Marc Marquez, l’avversario più tosto che ha incrociato in carriera. “Marc è un talento innato per il motociclismo, tra 20 anni uscirà un altro Marc Marquez”. L’infortunio lo ha condannato ad un 2020 lontano dalle gare, ma nulla toglie al suo talento. “Per me è stato uno degli avversari più difficili da battere, per me è il migliore in griglia”.

Marc Marquez e Jorge Lorenzo
Marc Marquez e Jorge Lorenzo (getty images)