Loris Capirossi: “In Petronas Valentino Rossi avrà una doppia motivazione”

Loris Capirossi parla a Sky Sport della stagione 2020. Il responsabile della Dorna spera nel ritorno di Marc Marquez e nel riscatto di Valentino Rossi.

Loris Capirossi
Loris Capirossi (getty images)

Loris Capirossi ha vissuto in prima persona l’emergenza Covid-19, non solo in veste di uomo Dorna, impegnato nel portare a termine una stagione che sembrava sull’orlo dell’annullamento, ma anche come persona risultata positiva al virus. Ai microfoni di Sky Sport ha fatto un bilancio dell’ultima stagione MotoGP: “E’ stata una stagione difficile, le difficoltà sono iniziate quando ci siamo visti in Qatar, ma siamo riusciti a finire il campionato. È andato tutto bene, speriamo che il prossimo anno sia migliore”.

Alla fine di un campionato ridotto a 14 Gran Premi ha trionfato la Suzuki, scuderia legata al passato di Capirex e con cui ha gareggiato dal 2008 al 2010. Una vittoria storica per Hamamatsu, anche se dal punto di vista dello show il trionfo di Joan Mir, a suo dire, ha un sapore forse un po’ insipido. “Grande Mir, ha fatto bene, anche se quest’anno sembrava non ci fosse nessun vero protagonista. Speriamo di trovare Marc Marquez in buona forma”, ha affermato Loris Capirossi. “Come fan della MotoGP spero di vedere Marquez in buona forma. Non sappiamo se ci sarà Dovizioso o se potrebbe sostituire Marquez”.

Leggi anche -> Schwantz pessimista su Marquez: “Più tempo passa e più sarà difficile”

Una ipotesi che non è più una semplice speculazione, se anche un responsabile della Dorna la ritiene probabile. Ma un’altra grande novità sarà rappresentata dal passaggio di Valentino Rossi nel team satellite Yamaha Petronas. “Secondo me Valentino Rossi quest’anno farà meglio con il cambio del team ufficiale a Petronas – ha concluso Loris Capirossi -. La motivazione è duplice, perché vorrà dimostrare alla Yamaha che ha sbagliato a mandarlo nel team satellite”.

Valentino Rossi
Valentino Rossi nel box Yamaha factory (getty images)