Tardozzi: “Vi spiego perché Dovizioso non ha lottato per il titolo”

Davide Tardozzi ha provato a spiegare i motivi che hanno portato Andrea Dovizioso a non lottare per il titolo in questa stagione.

Andrea Dovizioso (Getty Images)
Andrea Dovizioso in pista con la Ducati (Getty Images)

Con l’infortunio di Marc Marquez in tanti si aspettavano di vedere Andrea Dovizioso dominare la stagione. L’italiano, infatti, negli ultimi tre anni è sempre stato l’unico capace di restare in scia allo spagnolo. I problemi contrattuali con la Ducati e una scarsa adattabilità della moto alla nuova gomma hanno spinto il pilota romagnolo a distanziarsi nella corsa al titolo gara dopo gara.

Durante una lunga intervista rilasciata a motogp.com, Davide Tardozzi ha così commentato la stagione della Ducati: “Il 4° posto in questo Mondiale non è bastato. Sia pilota, che moto, che la squadra non hanno lottato per questo titolo, come invece era stato fatto negli ultimi anni. Tutti si aspettavano di vedere Dovi in lotta per il Mondiale, ma lui non è riuscito ad adattare il suo stile di guida alla nuova gomma posteriore. È riuscito a controllare questo problema solo in pochissime occasioni”.

Tardozzi: “Dobbiamo migliorare in percorrenza”

Il manager ha poi proseguito: “In questa stagione non abbiamo avuto alcuna possibilità di poter lottare per il titolo e questo ci ha fatto riflettere tanto sul futuro. Abbiamo già provato con Pirro a Misano. Stiamo lavorando per tornare al vertice nel 2021″.

Infine Tardozzi ha parlato di come la Ducati sta programmando il futuro per tornare in lotta per il titolo: “Dobbiamo cercare di sfruttare meglio la nostra più grande qualità che è l’accelerazione per sfruttare il potenziale del motore. Poi dobbiamo migliorare la percorrenza in curva, che è stato negli ultimi anni il nostro problema più grande”.

Antonio Russo

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Andrea Dovizioso (@andreadovizioso)

Davide Tardozzi ai microfoni di Sky Sport MotoGP (Getty Images)
Davide Tardozzi ai microfoni di Sky Sport MotoGP (Getty Images)