Marc Marquez: “Mir? Campione senza fare grandi cose”

Marc Marquez ritiene che Mir abbia ottenuto il titolo nel 2020 senza fare cose trascendentali anche se ne riconosce i meriti.

Marc Marquez (Getty Images)
Marc Marquez (Getty Images)

Marc Marquez in questo 2020 non ha avuto la possibilità di poter difendere titolo iridato a causa dell’infortunio che ne ha pregiudicato l’intera stagione. Con la sua assenza il campionato non ha trovato un vero e proprio dominatore e alla fine il Mondiale è stato vinto da Joan Mir grazie a tanti podi e ad una sola vittoria ottenuta nella penultima gara.

Durante un’intervista con DAZN, il rider della Honda ha così commentato il titolo vinto dal connazionale: “Joan è stato il più costante, è campione del mondo e lo ha meritato. In un’annata in cui la costanza era fondamentale Mir ha portato a casa un titolo senza fare grandi cose. In ogni caso vincere al secondo anno in MotoGP significa davvero molto”.

Marquez: “Proverò a togliere il titolo a Mir”

Marc Marquez ha poi proseguito: “Nella prossima stagione Mir dovrà difendere il titolo. Indipendentemente da chi sarà in pista lui dovrà per forza di cose lottare per il Mondiale. Le moto saranno le stesse perché non ci saranno cambiamenti nel regolamento. Lotterà per il titolo perché ha talento, ma io proverò a toglierglielo”.

C’è da dire che da queste parole possiamo notare non solo un Marc Marquez molto agguerrito, ma anche deciso a tornare in pista nel 2021 per giocarsi il titolo. Una notizia sicuramente positiva per tutti i suoi tifosi, che dopo aver appreso della sua terza operazione sono tutti in apprensione e preoccupati di non rivederlo anche nel prossimo campionato.

Lo spagnolo attualmente è a quota 8 titoli e punta al 9° Mondiale per agganciare Valentino Rossi e tentare poi l’assalto a Giacomo Agostini, per ora lontanissimo a quota 15 titoli iridati.

Antonio Russo

Joan Mir, Marc Marquez e Franco Morbidelli (Getty Images)
Joan Mir, Marc Marquez e Franco Morbidelli (Getty Images)