SBK, Toprak Razgatlioglu sfida la Ducati: la dichiarazione fa tremare la casa di Borgo Panigale

Il campione del mondo 2021, Toprak Razgatlioglu, ha avuto degli alti e bassi in Yamaha, ma ora ha scelto di intraprendere una nuova avventura per battere la Ducati.

La Ducati non solo sta dominando in lungo e in largo in MotoGP e nel Supersport, ma ha anche festeggiato per il secondo anno di fila il successo in Superbike con Alvaro Bautista. Quest’ultimo non ha nemmeno dovuto sudare, particolarmente, per portarsi a casa un doppio riconoscimento iridato che lo ha elevato nel gota dei rider della storia della casa di Borgo Panigale.

SBK, Toprak Razgatlioglu sfida la Ducati
Toprak Razgatlioglu vs Ducati (Ansa) tuttomotoriweb.it

Le nuove regole introdotte per limitare lo strapotere dello spagnolo della Panigale potrebbero aprire scenari positivi per Toprak Razgatlioglu e Jonathan Rea. I due fenomenali centauri hanno l’obiettivo di tornare sul tetto del mondo nella massima classe delle moto derivate di serie. La sfida risulterà, comunque, in salita perché Johnny dovrà adattarsi alla sua nuova Yamaha M1, mentre il turco ha fatto una scelta controcorrente, sposando il progetto tecnico della casa bavarese.

La BMW, infatti, ha scelto di investire su un asso come Toprak per cambiare passo. E’ finita nelle ultime annate nella zona bassa della graduatoria. Con le innovazioni del gruppo di tecnici, guidati da Luigi Dall’Igna, la Ducati ha polverizzato la concorrenza. Ora possono guardare tutti dall’alto in basso. Le potenzialità del nuovo bolide tedesco hanno spinto, però, Toprak a lasciare la casa di Iwata.

La promessa di Toprak Razgatlioglu che fa tremare la Ducati

Il centauro della BMW ha fatto il massimo per tenere in piedi la Yamaha nella passata stagione. La R1 non è progredita come nelle attese e il turco ha scelto di lasciare la sua moto all’ex alfiere della Kawasaki, Jonathan Rea. Il distacco dalla Ducati di Bautista non è stato così ampio. Il centauro turco ha chiuso secondo in classifica, a quota 212, a -86 dallo spagnolo.

La promessa di Toprak Razgatlioglu che fa tremare la Ducati
Toprak Razgatlioglu in sella alla Yamaha (Ansa) tuttomotoriweb.it

Ci riproverà in sella ad una BMW nella prossima stagione ma le premesse non sono delle migliori. In Portogallo, nel 2021, Michael Van Der Mark festeggiò il primo trionfo della BMW nel WorldSBK in 8 stagioni, poi il vuoto. Va detto che la Yamaha è tornata sul tetto del mondo, grazie a Toprak nel 2021 dopo 12 annate di digiuno. “Ho fatto tre giorni di test, ma nessuno è stato completamente asciutto – ha spiegato Razgatlioglu a Motorsport.com – Ora aspetto solo la prossima settimana, mi manca la mia nuova moto. I test della prossima settimana saranno molto importanti, perché vedrò tutti i piloti. Ho girato da solo, non ho visto altri piloti della Superbike, ho bisogno di piloti, di lottare, per vedere i tempi sul giro“.

Poi il centauro ha lanciato la sfida alla Ducati: “BMW lavora ogni giorno e questo è un bene. Quando vedo BMW lavorare, anche io lavoro ancora di più. Se lavoriamo così, credo che potremo diventare campioni del mondo. Non so se quest’anno o il prossimo, ma credo che non siamo lontani“. Ci saranno tanti aspetti tecnici da migliorare sulla M 1000 RR, ma il turco è pronto a stupire.

Impostazioni privacy