Schumacher, dentro il dramma della famiglia: Domenicali rivela tutto

A cuore aperto Stefano Domenicali ha parlato dell’incubo vissuto dalla famiglia Schumacher negli ultimi 10 anni. Ecco cosa ha dichiarato il CEO della Formula 1.

Tra pochi giorni saranno trascorsi 10 anni dal terrificante incidente di Meribel che ha inchiodato Michael Schumacher in un letto. Dalle poche informazioni che sono giunte negli anni, l’ex driver della Ferrari si troverebbe in una condizione vegetativa, seguito giorno e notte da una equipe di medici nella sua dimora.

Il legame tra Domenicali e Schumacher
Domenicali si confessa (Ansa) tuttomotoriweb.it

Si parla spesso della condizione terribile di Michael ma poco della situazione in cui si è trovata la famiglia. I figli Mick e Gina-Maria erano giovanissimi quando è accaduto il dramma sulle piste da sci. La ragazza ha continuato a seguire la sua passione per i cavalli, dimostrando il suo valore in una disciplina molto complessa. Dedicò al padre anche una esibizione vestita con una tuta rossa, abbinata alla veste del cavallo.

Mick si è dovuto fare da solo strada nel Motorsport. Grazie all’appoggio della Ferrari Driver Academy è riuscito a vincere la F3 Europea e la Formula 2, sempre nel team Pramac, per poi trovare spazio per un biennio in Haas. In F1 ha commesso errori che gli sono costati il sedile. Avrebbe dovuto crescere con maggiore serenità ma il suo cognome ha pesato come un macigno.

La pressione è aumentata a dismisura nel 2022, in un confronto arduo con Kevin Magnussen. Dopo aver sfasciato diverse monoposto con errori alla guida banali, Steiner si è infuriato e i rapporti con la FDA si sono rotti. Mick è passato in Mercedes, proprio come aveva fatto il padre dopo i fasti con la Rossa. Non ha debuttato in un GP con la Stella a tre punte, nel 2023, ricoprendo il ruolo di pilota di riserva alle spalle di Lewis Hamilton e George Russell. Nella prossima stagione sarà impegnato nel campionato mondiale endurance nel team Alpine.

La confessione di Domenicali su Schumacher

In una vecchia intervista Mick dichiarò che avrebbe fatto di tutto pur di poter tornare a parlare con il padre. Una frase che lasciò intendere che la condizione di salute attuale non permette alcun un confronto. Michael sarebbe in grado di muovere gli occhi. Continua ad essere tra noi, ma data anche la privacy della famiglia si ha quasi la sensazione che solo un miracolo potrebbe ricondurre il campione nella vita di tutti. I fan avrebbero sognato rivederlo nel Paddock, magari scambiando qualche consiglio con il figlio e con gli attuali Driver della casa modenese.

A cuore aperto Stefano Domenicali ha parlato dell’incubo vissuto dalla famiglia Schumacher
Domenicali e Schumacher ai tempi della Ferrari (Ansa) tuttomotoriweb.it

Purtroppo, a distanza di 10 anni, tanti hanno perso la speranza. Il CEO della F1, Stefano Domenicali, ha visto crescere il tedesco e nessuno si aspettava il dramma successivo. “Sembra ieri – ha detto l’imolese in un lungo intervento alla RAI – Sono episodi che cambiano la vita, la situazione è molto complicata a livello umano. Per rispetto verso di lui e la sua famiglia, dobbiamo stargli vicino mentre continua questa difficile situazione. Ciò che c’è tra me e la mia famiglia rimane privato, ma vivere così per dieci anni è qualcosa che non augureresti mai nemmeno al tuo peggior nemico“.

Impostazioni privacy