Combina un disastro con la sua Ferrari Roma: le immagini sono agghiaccianti (VIDEO)

La Ferrari Roma è tra le vetture più eleganti dell’attuale gamma del Cavallino. Un esemplare stava facendo una brutta fine a causa di un errore di valutazione banale.

La Ferrari Roma ha fatto breccia nel cuore di tantissimi appassionati con il pallino per le vetture sportive inglesi. L’auto GT a due posti riprende il design di alcune vetture storiche britanniche, come l’Aston Martin. Il design, infatti, si ispira alla sportività sinuosa degli anni ’60. Non è la prima volta assoluta che, a Maranello, vengono lanciate auto biposto coupé con una chiara ispirazione alla 250 GT Berlinetta e alla 250 GTL.

Ferrari, che disastro a bordo di una Roma
Logo Ferrari – tuttomotoriweb.it

Del resto anche le serie icona Monza SP1 ed SP2 riportano alle mente lo stile dell’epoca d’oro dei motori. Con la Roma la classe fa rima con tecnologia alla portata di molti. Benché il prezzo di partenza di 200mila euro inviti a qualcosa di diverso, la Roma rappresenta l’entry level del Cavallino. La casa emiliana presentò la vettura dedicata alla Città Eterna al Quirinale. Sotto lo sguardo del Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella e di John Elkann, Presidente della Ferrari, i veli caddero nel novembre del 2019.

Realizzata nel Centro Stile Ferrari, grazie alle idee del senior designer Flavio Manzoni, la GT coupé a due posti diede l’impressione di essere meno estrema rispetto alle altre berlinette con motore posteriore centrale, puntando tutto sulla pulizia delle linee. Se i puristi hanno storto il naso al lancio della SF90 Stradale, la Roma ha messo tutti d’accordo con un V8 biturbo F154 da 3855 cm³, disposto longitudinalmente in posizione anteriore-centrale, dalla potenza di 620 CV erogati tra i 5750 e 7500 giri/min, con una coppia massima di 760 Nm disponibile tra i 3000 e 5750 giri/min.

Da ferma l’auto arriva a 100 km/h in appena 3,4 secondi, mentre lo 0 a 200 km/h avviene in soli 9,3 secondi, raggiungendo una top speed di 320 km/h. Le caratteristiche top della Roma sono molteplici: la vettura vanta la stessa trasmissione Getrag doppia frizione F1 a 8 rapporti della Ferrari SF90 Stradale. Quest’ultima però è ibrida, mentre l’impianto frenante è in carboceramica, come per tutte le Ferrari. La vettura è slanciata e sinuosa con un ampio cofano motore e una serie di comfort notevoli. Si tratta di una 2+2 che già consente a bambini o persone molto basse di statura di viaggiare alle spalle del guidatore e del passeggero anteriore.

Ferrari Roma, che disastro

L’auto dedicata alla Capitale è curata in ogni dettaglio. Si tratta di una vettura piuttosto delicata e per questo le immagini che vedrete in basso, pubblicate su Facebook sulla pagina VisitItaly, vi lasceranno senza parole. Il video rappresenta anche un monito per i tantissimi facoltosi collezionisti che si presentano negli antichi borghi nostrani, ignari di potersi ritrovare in vicoli molto angusti.

Il content creator ha aggiunto la scritta: “non diteci che non vi avevamo avvisati”. L’Italia è un Paese meraviglioso da visitare, specialmente a bordo di una Ferrari, ma gli imprevisti sono dietro l’angolo. Le strade non sono perfette e molte viuzze non sono adatte alle supercar attuali che sono molto cresciute in dimensioni rispetto al passato. La targa è straniera. Segnale che il proprietario incastrato tra le due mura non avrebbe mai ipotizzato di non poter passare, senza patemi, nel corso.

Impostazioni privacy