MotoGP, Quartararo fa tremare la Yamaha: bordata velenosissima

Il campione del mondo 2021, Fabio Quartararo, ha scosso l’ambiente Yamaha al termine di un campionato con più come ombre che luci. Ecco come stanno le cose in vista del futuro.

Fabio Quartararo ha vissuto una stagione da incubo. Ha concluso al decimo posto con soli 172 punti. Il suo compagno di squadra, Franco Morbidelli, ha fatto di peggio con 102 punti. Senza una squadra satellite sono crollati al penultimo posto della graduatoria costruttori. La Honda ha chiuso a 185 punti, mentre la casa di Iwata ha ottenuto 196 punti.

MotoGP, Quartararo fa tremare la Yamaha
Fabio Quartararo primo piano (Ansa) tuttomotoriweb.it

Il test conclusivo è stato fondamentale per il francese, anche per mantenere la calma. Come ha annunciato in una intervista a Motorsport.com per la Yamaha è stata una presa di coscienza sul da farsi. L’obiettivo della prossima annata sarà quello di lottare, regolarmente, per il podio. Nel 2023 non ha mai lottato per la vittoria. Non potrà sfidare i ducatisti finché non avrà una super M1.

I test prima dell’inizio della prossima stagione saranno essenziale. Il francese ha spiegato: “Siamo troppo lontani per pensare di poter dire ‘ok, l’anno prossimo lotteremo per il campionato’. Di sicuro questo è il mio obiettivo, ma essendo realistici dobbiamo pensare passo dopo passo e riuscire a combattere per alcune vittorie e molti più podi l’anno prossimo è davvero importante e significherebbe che la Yamaha ha fatto un ottimo lavoro“.

Quartararo e la frecciata alla Yamaha

La Yamaha gli ha dato la chance di essere al top in MotoGP. Il rider lo ha ammesso a più riprese durante la stagione. Come rider ora gli piacerebbe tornare sul primo gradino del podio. “Abbiamo avuto degli alti e bassi e mi piacerebbe tornare in alto. Ma il fatto è che abbiamo un tempo molto, molto breve per farlo, soprattutto per convincermi che si tratta di un progetto vincente. Naturalmente, se riterrò di non avere un progetto vincente e dovrò andarmene, è ovvio che dovrò fare quel passo – ha tuonato a Motorsport.com il campione del mondo 2021 – Ma vedo che la Yamaha sta spingendo molto e mi piacerebbe tornare in vetta alla classifica con loro“.

Quartararo e la frecciata alla Yamaha
Quartararo in pista nel 2023 (Ansa) tuttomotoriweb.it

Da una parte ha promesso un impegno forte con la squadra, ma ha anche sganciato una bomba. Quartararo è pronto a lasciare la Yamaha al termine del 2024 se non vedrà un cambiamento radicale. La squadra ha deciso di investire su Rins per il dopo Morbidelli. Quest’ultimo potrebbe essere l’osservato speciale perché ha firmato un contratto di un solo anno in Pramac. Idem con Gresini Marc Marquez che ha già spifferato le sue idee sulla Desmosedici.

Potrebbero aprirsi anche degli spiragli importanti per il 2025. E’ chiaro che la moto da battere sia quella italiana. Non tutta la griglia della MotoGP può salire in sella ad una Desmosedici, ma seguendo il diktat di Marc Marquez è giusto che i piloti migliori corrano sui mezzi migliori. Fabio ha ancora un pizzico di fiducia sull’operato dei tecnici di Iwata, ma la sua pazienza avrà un limite. La frase: “Yamaha ha poco tempo per convincermi a restare“, pronunciata nell’intervista, è emblematica dell’ansia che attanaglia il centauro che, pur essendo ancora giovane, ha voglia di tornare a vincere quanto prima.

Impostazioni privacy