Guida in moto, le legge vieta una pratica diffusa: cosi non puoi proprio guidare

Vi è una posizione in moto che è punibile per il Codice della Strada. Ecco la postura da evitare in sella al vostro scooter.

Vi sarà capitato, preparandovi per i quiz della patente, di notare che vi sono alcuni comportamenti vietati che sono molto comuni alla guida. Se parliamo di quattro ruote, numerosi automobilisti hanno il vizio, ad esempio, di guidare con il braccio fuori dal finestrino e sono tacciabili di multa. Per quanto riguarda le due ruote vi sono degli articoli che disciplinano il comportare da avere in sella alla vostro mezzo, sia strada urbana ed extraurbana.

Guida in moto, le legge vieta una pratica diffusa: cosi non puoi proprio guidare
Come guidare motorino (Adobe) tuttomotoriweb.it

La legge non conosce ignoranza e molti in strada assumono delle posizioni e fanno delle azioni contrarie al Codice. E’ sempre importante comprendere che determinate azioni vanno evitate perché le multe possono essere salate e soprattutto si rischia di mettere a rischio la propria incolumità e quella degli altri. Se alcuni basilari regole che vanno a trattare la segnaletica, le precedenze ed altri aspetti del CdS le conosciamo tutti, altro discorso essenziale si può affrontare per quanto riguarda la sicurezza a bordo.

Quando si guidano motociclette, moto, scooter e ciclomotori vi sono molte regole da tener conto. Ad esempio, vi sono norme che stabiliscono la guida corretta dei mezzo a due ruote. Cerchiamo di sviscerare questo argomento che troppo spesso è sottovalutato, specialmente dai più giovani che, una volta ottenuta la licenza rosa, e iniziano a trovare feeling con il veicolo poi dimenticano strada facendo. Per l’industria dell’Automotive è pronta una rivoluzione tecnica totale. Date una occhiata a questi nuovi motori.

Moto, occhio ad evitare questo errore

Per i nostri lettori dedichiamo una serie di articoli, ogni settimana, alle norme del Cds. Va ricordato che i motocicli vanno guidati con entrambe le mani, che devono rimane sempre posizionate sul manubrio, come stabilisce l’articolo 170 del Cds: “Sui motocicli e sui ciclomotori a due ruote, il pilota deve essere in grado di muovere liberamente le braccia, le mani e le gambe, di sedersi in una posizione corretta e di tenere il manubrio con entrambe le mani, o con una sola mano se necessario per eseguire manovre o segnali corretti“.

Guida in moto, le legge vieta una pratica diffusa
Ecco cosa evitare in moto (Adobe) tuttomotoriweb.it

Il medesimo articolo sottolinea come non si può rimanere in piedi sui mezzi che hanno una pedana. In sostanza non potrete alzarvi e guidare in quel modo perché non sarebbe sicuro, non avendo una buona guidabilità. L’articolo vieta anche di sollevare la ruota anteriore, facendo impennate, azione molto comune tra i giovani. Una sciocchezza che può costare una multa da 83 a 332€.

Gli articoli 143 comma 5 e 148 comma 3 del Cds vietano la pratica dello zig-zag tra le auto. In questo caso ci sentiamo di assolvere molti motociclisti che viaggiano alle intemperie e quanto meno possono usufruire della possibilità di superare le auto incolonnate nel traffico. Attenzione, però, perché la pratica è vietata dal codice e le conseguenze ci sono, sebbene sia raro ricevere una sanzione per questa tipologia di guida, salvo casi eccezionali proprio davanti alle forze dell’ordine.

Impostazioni privacy