Valentino Rossi “caccia” Marquez e si riprende la Honda? Lo spiffero che cambia tutto

Valentino Rossi sta spingendo la Honda ad un cambiamento epocale. Ecco cosa sta accadendo in queste ore in HRC.

Alzi la mano chi avrebbe mai immaginato un Luca Marini, nel 2024, fuori dal palcoscenico del team VR46 che lo ha lanciato ai massimi livelli in MotoGP. Il fratello minore di Valentino Rossi, infatti, è sempre stato etichettato come il raccomandato della classe regina, avendo le spalle coperte dal nove volte iridato.

Valentino Rossi "caccia" Marquez dalla Honda
Valentino Rossi tira in ballo Marc Marquez (Ansa) tuttomotoriweb.it

Marini, invece, ha dimostrato un grande coraggio a lanciarsi con decisione in una nuova avventura in un team prestigioso. Sarà lui l’erede di Marc Marquez in HRC. In modo del tutto imprevedibile il centauro ha deciso di lasciare una moto top come la Ducati Desmosedici per sposare il progetto tecnico della casa di Tokyo. Percorso invece, per il trentenne di Cervera che ha firmato già con il Team Gresini Racing.

Di Giannantonio aveva ottenuto un accordo di massima con Puig per trovare sistemazione in HRC dopo il biennio in Ducati, ma ancora una volta lo zampino del mito Valentino è tornato a farsi sentire. Secondo gli ultimi rumor Davide Brivio sarà il nuovo team manager della squadra che per anni, con Marc Marquez, ha dominato la scena in MotoGP. Il tecnico brianzolo, dopo l’esperienza vittoriosa in Yamaha, ha fatto la storia anche in Suzuki. Mir si è laureato campione sotto la direzione del tecnico italiano, attualmente in Alpine in F1, e sarà molto felice di riaverlo al fianco.

Honda, ancora lo zampino di Valentino Rossi

Il Dottore ha sempre mosso i fili del Paddock della MotoGP e, a quanto pare, ha avuto un ruolo di primo piano nel passaggio di Marini in Honda HRC, grazie all’appoggio di Brivio che prenderà il posto di Puig. In questo scenario Marini potrebbe trovare l’habitat ideale per esprimersi al meglio per provare a far risalire la Honda nelle posizioni che più le competono.

Honda, ancora lo zampino di Valentino Rossi
Valentino Rossi e Luca Marini nel 2021 (Ansa) tuttomotoriweb.it

Nel 2023, nonostante la presenza di Marc Marquez e Joan Mir, l’HRC è scivolata all’ultimo posto della classifica e deve trovare un cambio di ritmo. Marini non ha ancora vinto un GP in MotoGP, ma sotto la direzione del manager che in passato ha guidato in Yamaha Valentino Rossi, potrebbe guadagnare una dimensione nuova in top class.

L’ingaggio di Luca Marini, in questo scenario, è un forte segnale che Brivio ricoprirà il ruolo che è stato di Puig sino ad oggi, nonostante lo spagnolo abbia, con il team HRC, un contratto sino al termine del 2024. In questo modo, dopo il divorzio nel 2003, il Dottore, 20 anni dopo, tornerebbe ad avere un ruolo di primo piano nelle manovre di mercato della casa di Tokyo. Nonostante le smentite di rito del manager dell’Alpine, chiaramente, verrà ufficializzato l’accordo al termine dei campionati di F1 e MotoGP.

Suo figlio Luca Brivio attualmente lavora all’interno del team VR46 MotoGP di Valentino Rossi, rafforzando ulteriormente un rapporto storico. Tutto lascia pensare che l’uomo che portò dalla Yamaha alla Honda tornerĂ  ad essere protagonista in MotoGP, grazie anche alle mosse nell’ombra del potente Dottore con il numero 46.

Impostazioni privacy