F1, Bernie Ecclestone irride Hamilton: sentite cosa dice sulla Ferrari

L’ex boss del circus della F1, Bernie Ecclestone, ha chiari gli obiettivi della Ferrari. Ecco perché non vi sarebbe spazio per Lewis Hamilton.

Il circus è stato sconvolto dalla notizia del potenziale passaggio di Lewis Hamilton nel 2024 in Ferrari. I piloti della Rossa, nelle ultime settimane, sono stati linkati ad altre scuderie, facendo muovere delle pedine che hanno destabilizzato i fan. La Scuderia modenese, infatti, vedrebbe, secondo i rumor, i suoi alfieri di punta altrove, dopo la scadenza del contratto.

Bernie Ecclestone irride Hamilton:
Ecclestone e Hamilton
(Ansa) tuttomotoriweb.it

Carlos Sainz sarebbe già con un piede fuori dal top team, scommettendo in futuro sull’Audi. Al contrario, Charles Leclerc sarebbe stato il prescelto della Mercedes per ovviare all’assenza di Lewis Hamilton. Nessuno, però, sui principali magazine del mondo ha interpellato i protagonisti. L’anglocaraibico, infatti, non ha nessuna intenzione di lasciare la F1 né il team che lo ha reso grande, mentre i ferraristi sono ben felici di spingere al massimo il progetto del Cavallino in futuro.

Charles Leclerc ha risposto, sino alla sfinimento, che vorrebbe vincere il mondiale nella macchina rossa, esaudendo un suo sogno. Chiunque dovesse riportare il titolo a Maranello entrerebbe nella storia della Scuderia. Dopo oltre 15 anni dall’ultimo trionfo iridato di Kimi Raikkonen la soddisfazione più grande sarebbe quella di trionfare in quest’epoca delle wing car contro grandi corazzate come la Red Bull Racing e la Mercedes.

Per Hamilton, invece, la motivazione più grande deriva dalla volontà, più volte esplicitata, di ricucirsi addosso quell’ottavo mondiale che sentiva già suo nel 2021. La beffa di Abu Dhabi è rimasta una piaga nella testa e nel cuore del vincitore di 103 GP, scaraventandolo in una crisi dalla quale ancora non è uscito. Lewis ha voglia di tornare grande, ma secondo Mr. B la strada ha solo due alternative.

La bordata di Ecclestone ad Hamilton

Lewis non vince un GP da quasi un anno e mezzo. In molti pensano che siano finito, ma non ha a disposizione una vettura all’altezza dei competitor e dei suoi rivali. Dopo un 2022 da dimenticare, terminato alle spalle di tutti gli altri top driver, ha colto un bel secondo posto in Australia, ma non potrà lottare per la corona iridata.

La bordata di Ecclestone ad Hamilton
Ecclestone con Lewis Hamilton
(Ansa) tuttomotoriweb.it

L’attesa per il nuovo accordo e le prestazioni non strabilianti della Stella a tre punte hanno portato i colleghi del DailyMail a lanciare una bordata clamorosa. All’agenzia Pa, l’ex boss della F1 ha dichiarato: “Sarei sorpreso se la Ferrari volesse liberarsi di Leclerc per ingaggiare Lewis, anche perché sono molto innamorati di Leclerc. Lewis poi ha chiarito che quando deciderà di smettere, intende restare legato alla Mercedes e dunque mi sorprenderebbe che volesse andarsene. E se fossi in Hamilton e vedessi Leclerc felice di lasciare la Ferrari, penserei che là ci sia un problema”.

Non capisco perché Lewis dovrebbe poi pensare di trovarsi meglio in Ferrari rispetto a dove si trova attualmente in Mercedes. La Ferrari non è una casa di riposo, anzi, vogliono vincere il campionato più di chiunque altro. Quindi personalmente ritengo che resterà in Mercedes o che si ritirerà”, ha tuonato Ecclestone.