Auto senza revisione? Ecco quali sono le sanzioni che rischiate

La revisione è un passaggio che deve essere svolto da ogni automobilista, altrimenti i problemi rischiano davvero di essere molto seri.

Per poter passare una serena giornata in macchina bisogna essere davvero bravi a non dimenticare nessun dettaglio, con i pagamenti che si fanno sempre più frequenti e soprattutto con la revisione che troppo spesso passa in secondo piano, ma non averla svolta correttamente può comportare davvero una serie di problemi da un punto di vista economico.

Revisione Auto (AdobeStock)
Auto (AdobeStock)

Infatti effettuare una corretta revisione non vuol dire soltanto tenere in ordine la propria macchina e averla quanto più scintillante e performante possibile, ma allo stesso tempo è un vero e proprio obbligo stabilito dalla legge.

È proprio il regolamento della strada che impone di avere costantemente un’automobile che possa rispettare le norme di sicurezza, in modo tale da poter contenere quanto più possibile sia l’inquinamento che il rumore.

La revisione infatti può essere considerata a tutti gli effetti come il metodo migliore per poter capire se un veicolo ha le caratteristiche necessarie per poter circolare per strada.

Sono tantissimi infatti gli aspetti dell’automobile che vengono setacciati nel momento in cui viene sottoposta a una revisione, ovviamente partendo dalle caratteristiche più essenziali, come per esempio la presenza di pneumatici ancora più che affidabili, senza poi dimenticare ovviamente i freni e dispositivi di illuminazione.

Non tutti poi possono effettuare la revisione, anzi sono validi solamente le revisioni da quelle officine che vengono autorizzate direttamente dal Governo, per andare più nello specifico dall’ala del Dipartimento per i trasporti terrestri.

Le revisione inoltre deve essere svolta a cadenze più che regolari, con il meccanico che deve costantemente aggiornare il libretto di circolazione ogni qualvolta mette mano sulla vostra automobile.

Nel momento in cui voi acquistate da una concessionaria la vostra nuova macchina avete l’obbligo di effettuare la primissima revisione in un periodo entro i 4 anni dalla sua immatricolazione, mentre successivamente il tempo si dimezza e dunque dovrete farlo ogni due anni.

Ci possono essere dei casi però dove questo tempo viene ancora di più accorciato, ma in questo caso parliamo di revisione straordinaria, che può anche essere indicata direttamente dalla Polizia Stradale.

La revisione è un obbligo: la multa è davvero salata

Dunque non può essere considerato solamente un optional effettuare la revisione, anzi nel momento in cui la Polizia Stradale dovesse beccarvi con la revisione scaduta potrebbero iniziare i dolori.

A norma di Legge, con quest’ultima che si rifà all’Articolo 80 del codice stradale, obbliga la Polizia a multare da un minimo di 173 a un massimo di 694 tutti coloro che vengono pizzicati con la revisione scaduta.

I problemi però potrebbero proseguire ancora di più nel momento in cui viene accertata direttamente dall’officina la necessità di effettuare una immediata revisione per problemi al veicolo.

In questo caso infatti l’automobile verrebbe definita come un “veicolo sospeso“, ovvero un mezzo che deve essere prossimo ormai alla revisione, ma nel momento in cui la Polizia dovesse beccarvi in queste condizioni la multa passerebbe a quattro cifre.

Infatti si passerebbe da un minimo di 1998 euro a un massimo addirittura di 7.993 euro, con conseguente e logica confisca del veicolo e uno fermo amministrativo di novanta giorni.

Non pensate neanche di falsificare l’attestato di revisione, perché in questo caso è molto semplice riuscire a scovare l’inghippo e nel momento in cui doveste essere pizzicati anche in questo caso la multa passerebbe da un minimo di 430 euro a un massimo di 1731 euro, con conseguente ritiro della carta di circolazione.

Insomma ricordatevi di fare la revisione nei tempi prestabiliti, non soltanto per poter avere sempre un’automobile affidabile, ma anche per non incappare in multe davvero salate.

Entra nel gruppo ultimissime news F1-MotoGP e offerte mercato auto