Toto Wolff fa a meno della “Ferrari”: la decisione è clamorosa

Toto Wolff è un grande amante delle Ferrari stradali, ma ha deciso di separarsi dalla Ferrari F40 datata 1990. Ecco cosa è successo.

Chi l’ha detto che Toto Wolff è un nemico giurato della Ferrari? Il team principal della Mercedes è un grande appassionato di supercar e di auto d’epoca, e ne possiede moltissime in un garage privato che possiede presso la sua abitazione. Tuttavia, la crisi degli ultimi anni del mercato dell’automotive, unita ai rincari della vita quotidiana, ha portato i prezzi delle auto del passato ad un aumento incredibile, cosa che un uomo come il manager viennese non poteva non notare.

Toto Wolff (ANSA)
Toto Wolff mette in vendita la sua Ferrari F40 (ANSA)

Chi ha un senso per gli affari spiccato come il suo ha subito approfittato dell’innalzamento delle quotazioni di queste supercar, ed ha pensato di mettere in vendita la sua Ferrari F40. Questa vettura, a causa dei rincari di cui vi abbiamo parlato, ora viene valutata ad oltre 2 milioni di euro, un prezzo incredibile ma che ben si sposa con le caratteristiche tecniche, la bellezza ed il fascino del gioiello del Cavallino.

Toto Wolff non è molto amato dai tifosi di Maranello per via delle dure sconfitte che ha rifilato alla Scuderia modenese negli ultimi anni, ma la verità è che tutti lo vorrebbero a dirigere la Ferrari. I risultati che ha ottenuto nel corso della sua carriera non hanno eguali nel ruolo di team principal, e siamo pronti a scommettere che uno come lui sarebbe in grado anche di riportare il Cavallino al successo, ma sappiamo che la cosa non è nemmeno in discussione.

Nelle prossime righe, vi parleremo della splendida F40 che il manager austriaco ha da poco messo in vendita, anche se il prezzo ufficiale non è ancora stato stabilito. La vettura è praticamente nuova visti i pochi chilometri che ha percorso, ed il suo fascino non è minimamente cambiato nel corso degli anni.

Toto Wolff, in vendita la sua Ferrari F40 del 1990

La carriera di Toto Wolff ed il suo grande talento manageriale, unito al senso per gli affari, gli ha permesso di conquistare un gran bel patrimonio. Secondo quanto si apprende, il suo stipendio con la Mercedes, di cui è anche azionista essendo proprietario del 33% del team di F1, è di circa 8-10 milioni di euro all’anno, più di ogni altro team principal in tutto il Circus.

Oggettivamente, i soldi che il manager austriaco incassa sono più che meritati, visti gli strepitosi risultati che ha ottenuto in carriera. Dal 2014 ad oggi, la Mercedes ha vinto 7 titoli mondiali piloti ed 8 costruttori in 9 stagioni, massacrando la concorrenza grazie ad uno strapotere sportivo, tecnico e politico.

Nelle ultime ore è arrivata una notizia molto curiosa che riguarda Toto Wolff, ma che vede protagonista, indirettamente, anche la Ferrari. Di mezzo non ci sono discussioni legate al futuro della F1, ma la Rossa coinvolta è una gloriosa F40 prodotta nel 1990, che appartiene da tanto tempo al manager viennese.

Toto è infatti un grande appassionato del Cavallino, e nella sua collezione privata possiede tante vetture di Maranello. Tuttavia, in questi giorni, Toto ha deciso di mettere in vendita la sua F40, uno dei modelli più esclusivi che possedeva nel suo garage da sogno. La F40 venne presentata al mondo nel 1987 come modello celebrativo per il 40esimo anniversario della nascita del marchio modenese, e fu l’ultima supercar italiana prodotta prima della morte di Enzo Ferrari.

Recentemente, Wolff aveva venduto la sua LaFerrari Aperta, ed in queste ultime ore è toccato anche alla F40. La notizie è stata riportata dal “Corriere della Sera”, rivolgendosi per la vendita al medesimo dealer con cui si era “liberato” del modello citato due righe più in alto, ovvero Tom Hartley Junior.

La F40 in questione ha percorso soltanto poco più di 5 mila km, ed è del 1990 come anno di produzione. Spinta da un V8 biturbo di 2,9 litri, può raggiungere la potenza massima di 478 cavalli, un numero impressionante per l’epoca, così come la top speed che raggiunge i 326 km/h. Insomma, si tratta di un gioiello eccezionale, ma il boss della Mercedes ha comunque deciso di farne a meno per il suo futuro.

Il modello, secondo le quotazioni attuali, è davvero schizzato in termini di valore, e non è possibile trovarla spendendo meno di 2 milioni di euro. Al momento, per quanto riguarda la vettura di Wolff non è stato specificato un prezzo preciso, ma è chiaro che visto il suo ultimo proprietario, la cifra potrebbe aumentare a dismisura. Nella foto postata in basso c’è un esemplare di F40 (immagine di repertorio, non è quella appartenuta a Toto).

Ferrari F40 (RM Sotheby's)
Ferrari F40 (RM Sotheby’s)