Ladro “innamorato” di una Subaru: quello che ha fatto è incredibile

Quando un ladro si mette in testa di rubare lo fa. Lo sa bene il proprietario di una Subaru che si è trovato davanti ad una bella sorpresa.

Alla fine è stato arrestato e nella sua abitazione le forze dell’ordine hanno trovato anche una seconda vettura sottratta indebitamente. Dunque, fine della corsa per un pregiudicato di 41 anni che nel giro di tre giorni si è reso  protagonista del medesimo furto per più volte.

Ladro e Subaru (AdobeStock)
Ladro e Subaru (AdobeStock)

Il fatto è avvenuto a Crema, in Lombardia. Un malvivente si era talmente innamorato di una Subaru, da averla soffiata al proprietario in due occasioni nell’arco di 72 ore. Purtroppo per lui la storia si è conclusa nel peggiore dei modi visto che la Procura di Cremona l’ha denunciato per furto aggravato e ricettazione dalla procura di Cremona.

Ladro si “impunta” su una Subaru, l’arresto è assicurato

La prima sottrazione era avvenuta lo scorso 7 gennaio. In quel frangente era stata la polizia a ritrovare l’auto e a restituirla a chi di dovere. Ma il 10 si sono ritrovati punto e da capo. Il delinquente, ha nuovamente forzato il garage in cui si trovava la vettura della Casa delle Pleiadi ed è partito full gas. A fermarlo, in questo caso, sono stati i carabinieri, insospettiti da una velocità un po’ troppo sostenuta. Sentitosi braccato, il furfante, è sceso dall’abitacolo e ha cercato di darsi alla fuga a piedi.

Per la seconda volta l’automobile è stata restituita. Mentre le autorità, congiuntamente alla squadra mobile di Cremona, hanno individuato il colpevole aiutati dalle riprese delle telecamere presenti sul luogo.

In fase di perquisizione della sua abitazione un’altra scoperta inaspettata. Oltre alle chiavi della Subaru e ai vestiti che indossava durante i furti, è stata rinvenuta una Fiat 500, risultata essa stessa rubata, riconsegnata alla proprietaria.

Per tutto questo il signore in causa è stato denunciato per furto aggravato e ricettazione.

Prende la patente, ma dura 24 ore

In tema di assurdità in tempi record, ecco cosa è capitato ad un neopatentato che, evidentemente ha dimenticato di essere tenuto d’occhio ancora di più avendo appunto preso da poco la licenza di guida.

Aveva superato il temuto esame di pratica appena un giorno prima e così, per festeggiare, ha pensato bene di mettersi subito nei guai scatenendo un patatrac.

Dal nord ci spostiamo al sud Italia. Luogo dell’evento è Reggio Calabria. Attore, un 25enne di nazionalità filippina. Per la prima volta era sceso in strada con il tanto agognato documento in tasca e si era messo al volante.

Ma forse per celebrare il traguardo, il ragazzo ha alzato eccessivamente il gomito ed è stato colto in flagranza. Come è stato possibile? Semplice. La sera successiva al conseguimento si trovava in pieno centro città, quando è andato a colpire tre veicoli in sosta. Nessun grave danno, ma all’arrivo della polizia, questa non ha potuto far altro che constare lo stato alterato dell’uomo.

Il tasso alcolemico rilevato dal test dell’etilometro era superiore al consentito di ben 4 volte. Come si può facilmente intuire, oltre ad una bella multa, è arrivato anche il ritiro immediato della licenza appena ottenuta.