Michael Schumacher, l’assenza che fa rumore: il post ha emozionato tutti

Mick Schumacher non prenderà parte al prossimo campionato mondiale di F1, ed in questi giorni ha postato una foto che mette i brividi.

L’avventura di Mick Schumacher come pilota titolare in F1 si è conclusa, almeno per questa fase. Il tedesco ha gareggiato con la Haas nel biennio scorso, mettendo assieme pochi punti e non meritandosi la riconferma da parte di Gunther Steiner. Onestamente, ce la sentiamo di concordare con la scelta del team principal alto-atesino, dal momento che il figlio d’arte non ha dimostrato nulla in questo periodo.

Michael Schumacher (ANSA)
Michael Schumacher (ANSA)

Il 2021 era un anno di apprendistato, visto che la Haas pagava un gap prestazionale troppo grande dalla concorrenza, decidendo di puntare tutto sulla monoposto ad effetto suolo che ha corso nella passata stagione. Mick poteva avere vita facile al fianco di Nikita Mazepin, ma la guerra tra Russia ed Ucraina è stata un fattore non da poco nella sua carriera.

Infatti, la Haas ha deciso di licenziare dopo i test di Barcellona il pilota russo, che ha ceduto il proprio volante a Kevin Magnussen. Il danese è arrivato per i test del Bahrain, e nonostante avesse saltato i primi giorni spagnoli ed il fatto che non salisse su una F1 da oltre un anno e mezzo, ha fatto subito vedere ciò di cui era capace.

Nel Gran Premio del Bahrain, prima tappa del campionato, il danese ha chiuso in quinta posizione, dietro soltanto alle Mercedes ed alle dominanti Ferrari, approfittando anche del doppio ko delle Red Bull. Dal canto suo, Mick non è riuscito neanche ad entrare in zona punti, ma il peggio doveva ancora venire.

Il figlio del Kaiser di Kerpen, una settimana dopo, in Arabia Saudita, è stato vittima di un terrificante incidente durante le qualifiche, distruggendo totalmente il telaio della propria vettura e causando centinaia di migliaia di euro di danni. La stessa cosa è accaduta anche a Monte-Carlo, durante la gara, quando un’altra scocca realizzata dalla Dallara è andata in frantumi a causa della sua irruenza. L’ottavo posto di Silverstone ed il sesto di Spielberg lo hanno portato a conquistare i primi punti in carriera, ma era già troppo tardi.

Nelle ultime gare del campionato c’è stato un continuo tira e molla tra Mick e la Haas, che proprio alla vigilia dell’ultima tappa ha ufficializzato l’ingaggio di Nico Hulkenberg. Schumacher ha così disputato l’ultima gara della sua carriera in quel di Abu Dhabi, e per il momento è un pilota senza sedile.

Dopo il gran finale, Mick è stato ufficializzato come pilota di riserva della Mercedes, lasciando la Ferrari dopo una lunga militanza nella Driver Academy. Quella di Toto Wolff e dell’intero team di Brackley è sembrata essere più che altro una mossa di marketing, ma mai dire mai in uno sport dove le cose cambiano alla velocità della luce.

F1, Mick Schumacher ed il post strappalacrime sui social

Mick Schumacher ha appena trascorso il Natale in famiglia, ed in questi momenti non conta sapere di essere un ex pilota di F1. Il Natale dovrebbe essere un periodo gioioso da trascorrere con i propri cari, ma quando manca qualcuno che si ama, diviene forse il momento peggiore dell’anno, com’è dal lontano 2013 per la sua famiglia.

Il tedesco ha pubblicato un post sui social in cui è stato ritratto accanto all’albero di Natale con sua madre Corinna Betsch e la sorella Gina-Maria, ed è evidente l’assenza di papà Michael, ulteriore indizio del fatto che le sue condizioni di salute non siano affatto migliorate neanche durante l’anno che si è appena concluso.

Quello compreso tra la fine di dicembre e l’inizio di gennaio è sempre un periodo delicato per la famiglia Schumacher, visto che l’incidente sulle nevi di Meribel avvenne proprio il 29 di dicembre, ma stiamo parlando dell’ormai lontano 2013. Il 3 gennaio, ovvero poche ore fa, è occorso il 54esimo compleanno del sette volte campione del mondo di F1, che da troppi anni non riesce a godersi la festa con i propri cari come riusciva a fare un tempo.

Il campione tedesco continua a lottare nel suo letto, e la famiglia persegue la via del silenzio senza far sapere ai tifosi le reali condizioni del Kaiser di Kerpen. Com’è giusto che sia, occorre rispettare la decisione dei familiari, abbandonati ad un dolore troppo forte da sopportare per poterlo condividere con chi ha amato questo pilota per decenni.

Come spesso abbiamo detto, è necessario sperare in un miracolo, grazie a qualche progresso improvviso della scienza e della tecnica, che possa cambiare le sorti della vita del pilota più forte della storia. Nel frattempo, possiamo soltanto fare gli auguri al sette volte iridato, augurandoci che il vento possa cambiare in fretta.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Mick Schumacher (@mickschumacher)