Quanto guadagna Toto Wolff? La cifra è da capogiro

Toto Wolff è uno dei team principal di maggior successo nella storia della F1, ed i suoi guadagni sono enormi. Ecco quanto prende.

La F1 è stata dominata da Mercedes e Red Bull dal 2010 in avanti. Queste due squadre hanno cancellato la “vecchia scuola”, composta da Ferrari, McLaren, Williams Renault, alternandosi nei successi iridati. Il team di Brackley ha imposto la superiorità più longeva della storia, portando a casa otto titoli costruttori e sette piloti consecutivi tra il 2014 ed il 2021. In quest’era d’oro della casa della Stella a tre punte è stato fondamentale il personaggio di Toto Wolff, subentrato a Ross Brawn come team principal a fine 2013.

Toto Wolff (ANSA)
Toto Wolff (ANSA)

L’austriaco, come non tutti sapranno, è un ex pilota automobilistico, ed ha iniziato la sua carriera nel 1992 in Formula Ford nel suo paese, e due anni dopo ha portato a casa anche il successo di classe alla 24 ore del Nurburgring, una delle gare più insidiose del mondo che si disputata sul Nordschleife.

In seguito, alla carriera di pilota ha iniziato anche ad investire in società legate al mondo della tecnologia e del web, iniziando ad accumulare una discreta fortuna e mettendo in mostra il proprio senso per gli affari. Wolff ha iniziato ad investire anche nell’HWA AG, da sempre collegata alla Mercedes per quanto riguarda il reparto motorsport.

Poco più tardi, è diventato anche manager, gestendo le carriere di Valtteri Bottas, Bruno Spengler ed Alexander Prémat, questi due impegnati non in F1 ma in gare di turismo e di durata. Nel 2010 arrivò il grande salto relativo alla F1, con l’acquisto di alcune quote della Williams.

Dopo essere diventato anche direttore esecutivo del team di Grove, è approdato in Mercedes, acquistando anche il 30% del pacchetto azionario della squadre delle frecce d’argento. Nel 2014, come detto, ha rilevato il ruolo di team principal da Brawn, ponendosi al comando delle operazioni.

La sua gestione è stata eccezionale, anche da un punto di vista politico. Il manager viennese è il re assoluto in F1 in questo senso, e solo Christian Horner della Red Bull è in grado di tenergli testa. Non a caso, sono queste due le squadre che si alternano al comando delle operazioni, e che probabilmente continueranno a farlo anche in futuro.

Wolff, ecco a quanto ammontano i suoi guadagni

Grazie ad un fiuto per gli affari che non tutti possono vantare, Toto Wolff ha iniziato a macinare grandi cifre già da quando era molto più giovane. Al giorno d’oggi, pare che percepisca entrate pari a circa 8 milioni di euro all’anno, e risulta essere il team principal più pagato dell’intera griglia.

Come detto in precedenza, Wolff non è soltanto colui che ricopre quel ruolo, ma è anche proprietario di un terzo delle azioni della Mercedes F1, ne è praticamente il capo da questo punto di vista. Sino a pochi anni fa, il suo stipendio ammontava a circa 3,5 milioni, ma dopo tutti i successi ottenuti, i suoi guadagni sono lievitati.

C’è da dire che visti i risultati che ha portato alla sua azienda, questi vantaggi economici sono più che giustificati, e non abbiamo dubbi sul fatto che la Mercedes torni grande nel 2023 dopo una stagione piuttosto complessa. Toto non è uno che accetta le sconfitte, ed è pronto a tutto pur di vedere le sue monoposto di nuovo al top.