Sainz e la bordata ad Hamilton: all’inglese non piacerà per niente

Carlos Sainz è stato protagonista di una buona stagione, ma ad Abu Dhabi ha avuto modo di togliersi qualche sassolino dalle scarpe.

Il Mondiale di Formula 1 è terminato durante il Gran Premio di Abu Dhabi, un evento che da diversi anni è quello conclusivo della stagione, con Carlos Sainz che è senza ombra di dubbio stato uno dei grandi protagonisti dell’annata e anche negli Emirati Arabi Uniti ha avuto modo di togliersi dei sassolini dalle scarpe.

Carlos Sainz (LaPresse)
Carlos Sainz (LaPresse)

Tra i piloti che sono stati in grado di fare il salto di qualità in questa stagione c’è stato sicuramente Carlos Sainz, con lo spagnolo che ha evidenziato in diverse circostanze le sue abilità come pilota.

In molti lo hanno criticato aspramente in diverse occasioni, soprattutto perché secondo qualcuno non sarebbe stato in grado di aiutare nel modo migliore il compagno di squadra Charles Leclerc.

Alla fine però la sua stagione è stata nel complesso positiva e ha avuto modo nell’ultima gara ad Abu Dhabi di superare in classifica generale Lewis Hamilton, piazzandosi così al quinto posto finale.

Un risultato tutto sommato buono e che gli dà così l’occasione di confermare lo stesso piazzamento dell’anno scorso, per questo motivo ad As ha deciso di togliersi qualche peso che si è portato dietro.

Prima di tutto non sembra che il rapporto tra Carlos Sainz e Lewis Hamilton sia dei più idilliaci, con lo spagnolo che al quotidiano iberico non ha usato troppi giri di parole per dire che in questo caso il britannico ha avuto ciò che meritava.

“La situazione che ci ha coinvolti alla prima curva è stata una chiara irregolarità da parte di Hamilton che ha ripreso la posizione passando oltre la curva, dunque è stato giusto farmi ridare la posizione. Già l’anno scorso gli era andata bene con Verstappen, ma quest’anno per fortuna no.”

Sainz fa un chiaro riferimento all’evento che ha coinvolto Hamilton nel concitato ultimo appuntamento della stagione, con il sette volte campione del mondo che all’inizio della gara era stato superato da Super Max, ma un contatto gli aveva fatto tagliare la curva.

In quell’occasione però Michael Masi disse che non c’erano gli estremi per redarguire e per penalizzare il pilota della Mercedes, facendo scatenare la furia di Verstappen e di tutto il box della Red Bull.

Dunque abbiamo notato in questa stagione come Sainz sia diventato decisamente meno remissivo rispetto al passato e non è per nulla rinunciatario nelle manovre e soprattutto nelle sue parole.

Il pilota iberico ora ha tutta l’intenzione di poter fare il definitivo salto di qualità e nel complesso ad As definisce abbastanza positiva la sua stagione.

Sainz su Hamilton “Una battaglia colpo su colpo”

Sainz ha avuto così modo di poter parlare a tuttotondo della sua stagione nella breve intervista ad As, con il pilota della Ferrari che prima di tutto ha spiegato come la stagione sia stata davvero molto dura.

Secondo lui infatti nel complesso la Ferrari ha fatto un buona stagione e si è migliorata, ma soprattutto lancia già la sfida al 2023.

Si è trattata di una stagione lunga e faticosa, ma abbiamo imparato molte cose tra la prima e la seconda parte di stagione. Non vedo l’ora di iniziare l’anno prossimo e andremo sempre più forti.”

Oltre alla frase che vi abbiamo riportato nella prima parte dell’articolo riguardante la sua lotta in Medio Oriente con Lewis Hamilton, ricordiamo infatti come Sainz abbia anche parlato del suo corpo a corpo all’inizio.

“Si è trattato di un momento davvero molto concitato dove per ci è costato davvero molto caro per quanto riguarda le gomme. Infatti le nostre manovre hanno portato a perdere davvero molto tempo, con la mia strategia che non poteva essere se non su due soste. È stata comunque sicuramente una bella battaglia, peccato che questa ci abbia penalizzato.”

Rimane dunque sicuramente un po’ di amaro in bocca sentendo le parole di Carlos Sainz, soprattutto perché ad Abu Dhabi la Ferrari sembrava davvero poter essere alla pari della Red Bull.

Nell’arco dell’intervista è inoltre il pilota ferrarista ha spiegato come secondo lui il sorpasso che ha realizzato ai danni di Lewis Hamilton, quello che poi ha portato alla penalità per l’inglese, sarebbe stato il migliore di tutta la sua stagione.

Da un lato questo sicuramente questo inorgoglisce Sainz e fa capire come sia stata di grande livello la sua manovra, ma allo stesso tempo mette in evidenza come il pilota spagnolo debba migliorare in questo fondamentale.

Mancano ancora diversi mesi prima di dare il via alla stagione 2023, dunque lo spagnolo dovrà fare tesoro di questa sua prima vera annata con una grande Scuderia di vertice per poter fare il grande salto di qualità che tutti quanti si aspettano da lui.