Danilo Petrucci, ufficiale la firma: ecco dove correrà nel 2023

Definito il futuro di Petrucci, che dopo un anno in MotoAmerica Superbike ha deciso di cambiare: correrà in un altro campionato nel 2023.

Danilo Petrucci in queste settimane è stato combattuto tra la permanenza nel MotoAmerica Superbike e il passaggio nel Mondiale SBK. Dopo tante riflessioni, finalmente ha preso una decisione definitiva.

Danilo Petrucci (ANSA)
Danilo Petrucci (ANSA)

Il pilota umbro nel 2023 correrà con il team Barni Racing nel WorldSBK. Ha firmato un contratto che lo legherà per un anno alla squadra di Marco Barbabò. Tra l’altro, non si tratta di una novità assoluta, perché si tratta della stessa di cui ha fatto parte nel 2011 quando militava nel campionato Superstock 1000. Un ritorno a distanza di oltre dieci anni.

Petrux disporrà di una Panigale V4 R e cercherà di dare una svolta alla formazione mantovana, che negli ultimi tre anni ha  faticato a fare risultati in Superbike. Nessun pilota è riuscito a ottenere i piazzamenti che Xavi Fores aveva conquistato negli ultimi anni della Ducati V2. L’ex rider MotoGP può essere quello giusto per un cambio di marcia.

Petrucci nel Mondiale Superbike con il team Barni Ducati: grande sfida

Petrucci aveva come alternativa la permanenza in MotoAmerica, però Ducati non gli ha dato le sufficienti garanzie tecniche per convincerlo a rimanere negli USA. Nel 2021 è arrivato a giocarsi il titolo contro Jake Gagne su Yamaha ed è stato molto esplicito nello spiegare che gli sarebbe servito un supporto maggiore per provare a conquistare la corona della Superbike americana.

Il ternano ha preferito mettersi in gioco nel Mondiale SBK, prendendosi anche qualche rischio dato che non correrà per un team ufficiale. Si fida di Barni Racing, nonostante venga da stagioni negative. Sarà interessante vedere come se la caverà. Il suo valore non è in dubbio, bisognerà vedere se la squadra di Barnabò farà lo step necessario per consentire al pilota di essere competitivo.

Petrucci è molto felice e motivato per la nuova avventura nel massimo campionato delle derivate di serie: “Sono contento di essere tornato da Barni, quella del 2011 è stata una delle mie migliori stagioni di sempre, ma soprattutto non potevo dire di no alla possibilità di correre nel mondiale Superbike con una moto molto competitiva. È un campionato che non ho mai fatto e non vedo l’ora di misurarmi in pista. Voglio ringraziare tutto il team Barni per avermi dato questa opportunità e tutte le persone che hanno reso possibile questo accordo”.