Verstappen umilia la Ferrari: il dato è da matita rossa

Max Verstappen è pronto a correre in Messico con la stessa grinta di sempre, con la Ferrari che è stata davvero umiliata dal fenomeno.

Erano tantissimi i tifosi della Ferrari a essere convinti che questo 2022 avrebbe potuto essere l’anno giusto per tornare in cima al mondo della Formula 1 ma in realtà Max Verstappen è stato leggendario e dominatore, con delle statistiche che non lasciano dubbi sul trionfo dell’olandese.

Max Verstappen
LaPresse

Sono pochissimi coloro che riesco ad arrivare in cima al mondo della Formula 1, perché questa realtà è sempre stata davvero molto selettiva e limitante.

I piloti sono sempre di meno e soprattutto le scuderie che possono lottare al vertice si contano sulle dita di una mano, per questo motivo bisogna essere davvero bravi a sfruttare tutte le possibili occasioni.

Max Verstappen per anni ha dovuto correre con una Red Bull che non era assolutamente a livello odierni e nemmeno a quella dell’inizio degli anni 10, un periodo dove con Sebastian Vettel riuscì a vince per ben quattro volte il Mondiale.

L’olandese dunque In quegli anni ha dovuto solamente dimostrare il suo enorme ed eccezionale talento, decisamente un qualcosa non di semplice di facile, soprattutto con una macchina che doveva essere sempre portato al massimo.

Gli sviluppi della Ferrari in questo 2022 sembravano poter portare a una lotta serrata fino alla fine per la vittoria del titolo mondiale, con Leclerc che per un certo periodo era davvero in netto vantaggio, ma dal rientro dopo la sosta estiva tutto è cambiato.

Sono stati in molti a essere convinti che la definitiva chiusura dei sogni di gloria da parte della pilota monegasche della Rossa possa derivata dalla gara di Budapest, con questa che era l’ultima di luglio.

Notiamo una statistica davvero sensazionale e incredibile, perché da quel momento lì il trionfo di Verstappen è stato a dir poco schiacciante, perché partendo proprio dalla gara in Ungheria e arrivando fino a quella di Austin arriviamo a un dato spaventoso.

Il neo due volte campione del mondo in questo arco di tempo passa a punto totalizzare un totale di 158 punti, mentre il complessivo della Ferrari, quindi sommando i punti di sciare Leclerc e quelli di Carlos Sainz arriva in totale a 151.

Si tratta di una debacle assoluta da parte della Ferrari, una Scuderia che si è trovata assolutamente impreparata per grandi palcoscenici da troppo tempo a questa parte, il che ha dimostrato assolutamente come ci sia ancora tantissimo da lavorare.

Verstappen meglio della Ferrari: risultati pazzeschi

Quando si parla di Max Verstappen si può già tranquillamente affermare che si ha a che fare con uno dei migliori piloti della storia, perché i suoi numeri dicono già questo.

I 158 punti realizzati da verstappen solamente nelle ultime sette gare sono un risultato che fanno davvero impressione, perché quello che risulta essere incredibile non è soltanto il fatto che abbia totalizzato più punti delle due Ferrari nello stesso periodo, ma ci sono altri dati curiosi.

In sole 7 gare Verstappen infatti ha saputo totalizzare più punti non solo delle ultime Scuderie in classifica costruttori, ma addirittura di più di tutta la Alpine, con la scuderia francese che è addirittura al quarto posto in classifica con 144 punti.

Questo è un dato che fa davvero capire come Verstappen abbia saputo dominare in lungo e in largo questa stagione, con la Ferrari che davvero non poteva in alcun modo contrastarlo.

Il fenomeno olandese infatti ha dimostrato di poter essere non soltanto molto abile alla guida e in grado di poter portare la sua Red Bull al massimo assoluto in quanto prestazioni, ma probabilmente è andato anche ben oltre.

Sicuramente aveva a disposizione la monoposto migliore, questo nessuno lo mette in discussione, ma ora il suo obiettivo diventa quello di doppiare il suo rivale dello scorso anno ovvero Lewis Hamilton.

Infatti in questo momento il 7 volte campione del mondo britannico si trova in classifica con 198 punti, mentre il totale di versato di 391, dunque solamente 5 lunghezze in meno dal doppio esatto dei punti dell’inglese.

Insomma stiamo parlando di una vera e propria leggenda assoluta del mondo della Formula 1, anche perché se teniamo in considerazione i risultati della Ferrari da Budapest a Austin, notiamo come Leclerc in ben 5 circostanze su 7 sia stato in grado di poter salire sul podio, tre volte come terza due volte come secondo.

Il problema è che escludendo solamente il settimo posto di Singapore, Verstappen ha ottenuto 6 vittorie su 6, un vero e proprio cannibale assoluto che ha raggiunto Michael Schumacher del 2004 e Vettel del 2013 come il pilota ad aver vinto più gare in un singolo mondiale, peccato che l’olandese che ha ancora addirittura ben tre gare a disposizione per diventare il numero uno della storia della Formula 1.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, pensioni, bonus, invalidità - 104 e news