Quartararo, altro problema a Sepang: il pilota Yamaha è sfortunatissimo

Quartararo ha un doppio problema in Malesia: non c’è solo una partenza da una posizione negativa in griglia, spunta anche un problema fisico.

Sarà una gara MotoGP in salita quella di Fabio Quartararo a Sepang. Infatti, il campione in carica dovrà partire dalla dodicesima casella della griglia e sarà costretto a rimontare per cercare di fare punti pesanti. Cosa non semplice, visto che con la Yamaha spesso è problematico scattare indietro.

Fabio Quartararo (Ansa Foto)
Fabio Quartararo (Ansa Foto)

Il francese nel Q2 delle Qualifiche non è riuscito a siglare un buon tempo, complice un errore commesso nel suo ultimo tentativo. Un vero peccato per lui, considerando che Francesco Bagnaia è caduto e partirà solo nono. Avrebbe potuto approfittare della scivolata del rivale per mettersi nelle primissime file, però non ci è riuscito.

Il passo del pilota di Nizza non è male, ma bisognerà vedere se riuscirà a rimontare bene nei primissimi giri e a mettersi nella posizione per poter lottare per qualcosa di importante. Considerando anche la fatica che fa la M1 in rettilineo la sua impresa è decisamente complicata. Lui darà tutto, è costretto a prendersi anche qualche rischio se vuole evitare che Pecco si avvicini al titolo.

MotoGP Malesia, infortunio per Quartararo a Sepang

Quartararo nella gara MotoGP in Malesia non avrà solamente il problema di partire indietro nella griglia. Infatti, deve anche fare i conti con un piccolo infortunio accusato in FP4. Una caduta che gli ha lasciato delle conseguenze.

Come comunicato dal profilo Twitter ufficiale della MotoGP, il francese ha rimediato una contusione e una piccola frattura al terzo dito della mano sinistra. Non si tratta di qualcosa di grave, visto che è stato dichiarato idoneo per poter correre. Tuttavia, è un altro piccolo ostacolo che deve affrontare in questo impegnativo fine settimana a Sepang.

Dopo la scivolata nella quarta sessione di prove libere si era subito capito che Fabio avesse subito un fastidioso infortunio. E pure durante le qualifiche si è notato che avvertisse del dolore alla mano sinistra. La speranza sua, della Yamaha e dei suoi tifosi è che domani la situazione sia molto migliore e che nella lunga gara in Malesia tale problema fisico non finisca per condizionarlo.

Fabio ha 14 punti da recuperare su Bagnaia in classifica e il GP a Sepang può essere decisivo. Poi ci sarà solamente l’appuntamento di Valencia, al quale lui auspica di arrivare con ancora delle chance di vincere il suo secondo mondiale in MotoGP.