F1, frecciata di Toto Wolff alla Ferrari: arrivano parole durissime

Toto Wolff è uno dei team principal più vincenti della storia della F1, e nelle ultime ore ha lanciato una frecciata alla Ferrari.

La Mercedes e la Ferrari sono le grande sconfitta della prima stagione della nuova era contraddistinta dalle F1 ad effetto suolo. Il team di Brackley non è mai stato della partita, ed ha ottenuto soltanto una pole position con George Russell in Ungheria oltre a diversi podi, ma senza mai realmente competere per una vittoria di tappa.

F1 Toto Wolff (ANSA)
F1 Toto Wolff (ANSA)

Lewis Hamilton ed il compagno di squadra ci hanno provato in diverse occasioni, ma la superiorità sfoggiata dalla Red Bull dal Belgio in poi non ha dato scampo alle frecce d’argento. Il Cavallino ha portato a casa quattro affermazioni, ma ormai non vince da oltre tre mesi ed è andato totalmente in bambola nella parte finale del campionato.

Di tutto ciò ne ha approfittato Max Verstappen, che ha già chiuso i conti mondiali trionfando in Giappone, nell’ennesima doppietta stagionale del team di Milton Keynes. Le cose, per Mercedes e Ferrari, si sono messe abbastanza male anche in chiave futura, visto che nella F1 odierna non è facile recuperare un gap tecnico così importante.

I nuovi regolamenti erano stati studiati per regalare maggior equilibrio, ed invece si è ottenuto esattamente l’effetto opposto. Dopo un mondiale spettacolare come quello della scorsa stagione, si è tornati alla noia mortale delle stagioni dominate dalla Mercedes e da Hamilton, un bel danno per il Circus e la ricerca di spettacolo che si era prefissato.

F1, Toto Wolff non risparmia una critica alla Ferrari

Toto Wolff si è espresso diverse volte sulla stagione difficile della Mercedes, la peggiore da quanto la F1 ha abbracciato l’era turbo-ibrida. Ad Austin, la Red Bull avrà l’occasione di vincere il mondiale costruttori, il primo dal 2014 che non verrà portato a casa dal team di Brackley.

La Mercedes avrà soltanto quattro gare per cercare di salvare il bilancio con una vittoria, ma visto il gap tecnico dalla RB18 e dalla Ferrari non sarà facile pensare di farcela. Il team principal della casa della Stella a tre punte ha parlato alla stampa della situazione attuale nella sua squadra, sottolineando anche le tante occasioni perse dalla Scuderia modenese.

Ecco le sue parole: “Se sono sorpreso del fatto che il nostro ciclo di vittorie è finito? Assolutamente no, in ogni sport i periodi vincenti sono destinati a concludersi, fa parte della vita. Siamo stati i migliori per tanti anni, ma stavolta non abbiamo fatto un lavoro a livello di Red Bull e Ferrari. Abbiamo sbagliato il nostro progetto, può succedere anche a noi, sarebbe stato sciocco pensare che avremmo vinto per sempre. Stiamo comunque lavorando duramente per cercare di recuperare in futuro, vogliamo tornare a lottare per vittorie e titoli“.

In seguito, il manager austriaco ha parlato della Ferrari: “Credo che loro avessero complessivamente la macchina migliore, almeno sino alla pausa estiva. Tuttavia, non sono riusciti a sfruttare il potenziale dell’auto e non hanno portato a casa abbastanza punti. Dal nostro punto di vista, stiamo andando a fondo per cercare di capire i nostri problemi, non abbiamo il diritto di vincere sempre. Cercheremo di tornare più forti, il terzo posto è comunque un risultato degno di rispetto“.