Come vedere le vecchie gare di MotoGP? Fan a bocca aperta

Se siete dei nostalgici delle vecchie gare di MotoGP c’è una soluzione per appagare la vostra passione. Ecco come fare per recuperare le leggendarie gare della top class.

Il campionato di MotoGP ha cambiato faccia negli ultimi anni, rispetto alle rivalità storiche come Lorenzo – Rossi – Marquez o gli anni di Biaggi, Hayden e Stoner. Oggi c’è molto più fair play in pista, i campioni si sfidano sempre al limite, aprendo nuovi scenari. I tifosi italiani si stanno innamorando dei centauri di questa nuova gen, seguendo le gesta di Pecco, Enea e tutti gli altri centauri della classe regina.

MotoGP VR46 - MM93 (Ansa Foto)
MotoGP VR46 – MM93 (Ansa Foto)

Mai qualcuno, nella storia della Ducati, era riuscito a vincere così tante gare di fila. Nel 2022 in Olanda, Inghilterra, Austria e Italia nessuno è riuscito a mettere le ruote davanti a Bagnaia alla bandiera a scacchi. In Spagna, nel Gran Premio d’Aragon, Bastianini ha minato le certezze del vice campione del mondo, trovando il modo di batterlo all’ultimo giro. Nella tappa di Motegi, invece, il #63 ha di nuovo commesso un errore che ha dato un piccolo vantaggio al rivale alla corona iridata, Fabio Quartararo. Si tratta di un piccolo errore, ma che potrebbe avere un peso decisivo nelle ultime battute. Indubbiamente le sfide attuali della classe regina sono emozionanti. Mai come nelle ultime tre stagioni c’è stata una grande imprevedibilità. In assenza del re Marc Marquez, i centauri migliori si sono sfidati per la conquista del titolo iridato.

Dopo anni di dominio targato Honda, sono riemerse Ducati, Aprilia, Yamaha ma anche Suzuki e KTM. La sfida è diventata totale, così si spiegano i risultati altalenanti dei centauri della MotoGP. A spezzare l’equilibrio ci ha pensato Quartararo nel 2021, vincendo meritatamente lo scorso mondiale. Il francese sta facendo di tutto per confermarsi al vertice, ma la battaglia con Bagnaia è più accesa che mai. In attesa di rivedere Marc Marquez, nel 2023, in piena forma fisica, il campionato sta riservando una sfida di un pilota italiano su moto italiana, come ai tempi di Agostini. Questo, di sicuro, ha riacceso la passione anche dei fan nostrani, rimasti orfani di Valentino Rossi, ma anche di Andrea Dovizioso. Quest’ultimo negli anni precedenti è stato l’unico in grado di mettere in difficoltà Marc Marquez al top della forma.

MotoGP, spazio alla nostalgia

I duelli all’ultima curva tra il Dovi e il Cabroncito sono stati epici, ma alla fine il forlivese è sempre arrivato al secondo posto in graduatoria mondiale. Se siete dei tifosi dell’otto volte campione del mondo della Honda proverete un piacere estremo nel rivedere il GP Australia 2017 e 2015. Sfide accesissime dal primo all’ultimo giro. L’edizione 2015 a Philip Island diede il via alla forte rivalità tra il Dottore e il catalano. Valentino Rossi accusò il centauro di aver ricompattato il gruppo volontariamente per procurargli un danno. Il centauro di Tavullia ha ottenuto vittorie sensazionali su tutti i tracciati del mondo, ma di sicuro i nostalgici vorranno rivivere le emozioni del duello del 2008 con Casey Stoner al Cavatappi di Laguna Seca. La vittoria segnò uno dei momenti più avvincenti della carriera di VR46.

Sorpassi incredibili anche nell’edizione del GP degli Stati Uniti 2012. Domeniche speciali, così come il duello tra il #46 e Jorge Lorenzo al Montmelò nel 2009. Per i fan della Ducati il 2007 è stato pure libidine. Indimenticabile anche la prima vittoria di Valentino nel GP bagnato di Donington 2000. La classe 500 pure ha regalato sfide fantastiche. Insomma l’archivio storico della top class potrebbe rendere le vostre giornate, decisamente, più movimentate. Le repliche della MotoGP rappresentano un bene prezioso e per questo motivo non sono gratis, salvo rare eccezioni che troverete su YouTube. Per avere accesso alla visione delle precedenti sfide del campionato occorrerà avere un abbonamento al VideoPass della MotoGP. Quest’ultimo è proposto direttamente dalla DORNA, la società che gestisce i diritti commerciali del Motomondiale. Date una occhiata al ritorno di Petrucci in MotoGP e al inaspettato disastro avvenuto a Motegi: il dato condanna Honda e Yamaha.

Avrai la possibilità di assistere live alle gare attuali e rivederle in replica quando vuoi e da qualsiasi parte del mondo. Inoltre, sono disponibili le sessioni di tutte e tre le categorie del Motomondiale (più le gare E-Pole e MotoE) Live e OnDemand in alta definizione e una vasta libreria di contenuti premium. Oltre 45.000 video dal 1992 ad oggi, tra cui gare complete, documentari, highlights esclusivi, interviste, analisi tecniche e tanto altro. Un modo unico per seguire la tua grande passione per le due ruote. Vi consigliamo di dare una occhiata ai prezzi dell’abbonamento sul sito ufficiale. Naturalmente per chi ha l’abbonamento a Sky, al canale 208, è sempre disponibile una programmazione variegata, con anche l’edizione integrale di alcuni dei più bei Gran Premi degli ultimi anni. Disponibile anche sull’applicazione Sky Go da pc, tablet e smartphone.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, pensioni, bonus, invalidità - 104 e news