Marquez chiude con la MotoGP? E’ già pronto per un nuovo lavoro (VIDEO)

Marc Marquez è tornato dopo un’altra stagione piena di infortuni, ma non è da escludere che per il futuro abbia già pronto un nuovo lavoro.

Avrebbe dovuto essere la grande stagione del rilancio di Marc Marquez, uno dei più grandi piloti della storia recente, ma purtroppo anche in questo caso la situazione non ha per nulla sorriso al pilota spagnolo, che dunque in qualche modo ha cercato di reinventarsi con un altro lavoro.

Marc Marquez
LaPresse

Essere uno dei più grandi piloti della storia sicuramente è un onore enorme per tutti quanti, con Marc Marquez che indubbiamente rientra in questa categoria.

Lo spagnolo è stato in grado addirittura di vincere la bellezza di 6 titoli mondiali in MotoGP, con la sua striscia di successi che risulta essere una delle più grandi della storia.

Basti pensare come dal 2013 al 2019 solamente nel 2015, grazie a Jorge Lorenzo, non è stato in grado di poter vincere il Mondiale più importante in assoluto e per poter non vederlo più tra i migliori al mondo, ci si sono dovuti mettere una serie pazzesca e continua ad infortuni.

Infatti il 2019, l’anno del suo ultimo titolo mondiale, è stato anche l’ultima che l’ho visto iniziare e concludere la stagione del Motomondiale, dunque la situazione si è fatta sempre più complicata negli ultimi anni.

Stiamo parlando di un assoluto fenomeno che dalla propria parte non ha avuto nemmeno la fortuna di poter guidare una Honda di altissimo livello come lo era in passato, ma sicuramente ciò che deve essere sistemato in questo momento è una spalla che non vuole saperne di guarire.

Dunque anche in questo mondiale è arrivato il tanto temuto stop, con ben 6 gare consecutive vissute da casa, dalla Catalogna fino a Imola, in questo modo dunque è stato sempre impossibilitato alla lotta per il Mondiale.

Ora però è tornato a far parlare di sé, con Marquez e continua comunque a essere uno dei piloti maggiormente attesi in ogni Gran Premio, dunque anche a Phillip Island c’è grandissimo interesse attorno al suo nome.

Ormai però non fa più solamente il pilota, ma rappresenta tutti gli effetti una vera e propria icona assoluta, si può definire addirittura un tuttofare.

Sappiamo benissimo come i ragazzi della Moto2 e soprattutto della Moto3 siano estremamente giovani, con Izan Guevara che sicuramente è uno di quelli maggiormente interessanti, dato che lo spagnolo di Palma di Maiorca è stata in grado di vincere ben 5 gare in questa edizione della Moto3, trovandosi così al primo posto, ma i problemi con l’inglese non mancano ancora.

Marquez fa da traduttore a Guevara: risate in conferenza stampa

Izan Guevara è un ragazzo solamente di 18 anni, estremamente interessante e che senza ombra di dubbio diventa uno dei grandi volti del motociclismo del futuro, ma intanto deve perfezionare la lingua.

Infatti sappiamo perfettamente come ormai tutte le interviste prima della gara siano completamente svolte in lingua inglese, nonostante ci possono essere dei giornalisti che conoscano bene la lingua del pilota.

Ovviamente lo spagnolo è una di quelle maggiormente parlate, soprattutto perché sono tantissimi campioni che hanno portato in alto la corona iberica in queste ultime annate, con Guevara che sicuramente può essere uno di questi.

Inoltre si sa perfettamente come ci sia una grandissima orgoglio spagnolo, il che porta molto spesso anche a storpiare le varie parole inglesi, due il giovane diciottenne non ha per nulla capito quello che si stava chiedendo.

Marquez si è immediatamente reso conto della difficoltà del giovane collega e dunque ha deciso di intervenire in suo aiuto cercando così di tradurre la domanda del giornalista.

Non sono di certo mancate le risate in conferenza stampa, perché chiaramente si è trattato di un momento molto simpatico e divertente che lo stesso Marquez ha deciso di postare sul suo canale Twitter.

Il sei volte campione della MotoGP infatti ha scritto, ovviamente a questo punto in inglese, di essere diventa a tutti gli effetti un traduttore e di essere assolutamente multitasking.

Sicuramente la stagione 2022 non è stata quella del riscatto che molti si aspettavano per Marc Marquez, ma nonostante questo è bello vedere come non perda mai il sorriso.

Le cose della sua carriera sono stati in moltissimi suoi detrattori e soprattutto coloro che hanno cercato di limitarne il grandissimo talento e la sua nomea di campione, ma alla fine non si può negare che ciò che ha realizzato nella sua storia è straordinario.

 

Già in queste tre stagioni costellate da una serie incredibile infortuni hanno fatto capire come la MotoGP senza Marquez sia completamente un altro mondo, per questo motivo la speranza è quella che dal 2023 ci possa continuare a essere la lotta tra Bagnaia, Quartararo, Bastianini e perché no il tanto atteso rientro tra i grandi del fenomeno iberici.