Altro che Lancia Delta Integrale, questa Fiat Panda fa paura | Il [video] è impressionante

La casa torinese per eccellenza Fiat ha iscritto tante vetture in WRC ma mai una così folle. Se lo avessero fatto a quest’ora potremmo avere un albo d’oro molto diverso. Ecco la storia del Pandino più pazzo che si sia mai visto.

Anche se viene spesso – colpevolmente – dimenticata dagli esperti del settore, la casa Fiat ha un palmares di tutto rispetto nel mondo del rally che include due campionati del mondo per piloti, entrambi ottenuti dalla straordinaria Fiat 131 Abarth, e svariati titoli europei minori. Se solo avessero sviluppato una Panda come questa però forse la loro bacheca dei trofei sarebbe ancora più affollata di quanto non lo sia oggi!

Pandino Canva 03_10_2022 Quattromania
Non sembra nemmeno una Panda, vero? (Canva)

Potevano farlo…

La casa Fiat insomma ha una gloriosa tradizione nel mondo dei rally che troppo spesso viene sottovalutata, alla luce dei successi di case come Toyota, Subaru o Lancia per restare “in famiglia”: eppure auto come la Fiat 124 Rally o la Punto S2000 non sono certo rottami e possono tranquillamente essere apprezzate anche da chi ha un poster della Lancia Delta in camera…

Un’auto che non abbiamo mai visto in WRC e che noi sinceramente amiamo immaginare in una versione distopica del campionato più importante mai corso su sterrato è la Fiat Panda. In queste pagine vedremo un folle progetto Britannico per rendere la squadrata utilitaria più potente di quanto non lo sai mai stata prima.

Delta YouTube 03_10_2022 Quattromania
Ti sentiamo tremare da qui, Delta cara… (YouTube)

Un progetto ambizioso 

Il Progetto Pandemonium come è stato soprannominato dagli ingegneri della M-Sport che ha lavorato ai tempi anche con la Ford proprio nel settore delle corse fuoristrada è nato da una singolare richiesta di un cliente ignoto ma sicuramente pieno di soldi che ha pensato bene di farsi costruire una speciale Panda sportiva basata sul telaio di una moderna vettura.

L’auto in effetti usa la scocca della Ford Fiesta R5, un’auto famosa per le sue prestazioni molto vivaci. Quello che è venuto fuori è un sogno ad occhi aperti per chi con il famoso Pandino ci è cresciuto. Non sarà la 4×4 con cui a quanto paresi possono trasportare anche animali da soma ma questa conversione può tranquillamente bruciare qualsiasi rivale in curva e sul rettilineo.

Cifre da capogiro

La vettura che purtroppo a quanto ci risulta non è stata iscritta a nessuna competizione ufficiale per il momento monta un motore 1.6 Turbo da oltre 300 cavalli per 45o nm di coppia, cifre che la rendono una Hot Hatch con cui nessuna rivale vorrebbe avere a che fare se non come compagna di scuderia! L’auto ostenta anche dei fantastici parafanghi larghi oltre 30 centimetri, un po’ per migliorare l’aderenza in pista…

Panda M Gazzetta.it 03_10_2022 Quattromania
…e un po’ perchè è tamarra come poche cose! (Gazzetta.it)

La vettura ovviamente è un esemplare unico e non è stata esattamente autorizzata da Fiat anche se la M-Sport non ha ricevuto diffide o altre notifiche per aver “plagiato” il design di una famosissima utilitaria torinese. Cosa c’è da dire?Lasciamo che sia la pista a parlare: date un’occhiata al video allegato e capirete cosa intendiamo quando vi diciamo che questa è senz’altro la Panda più cattiva che si sia mai vista in circolazione.