F1, confermata l’assenza del vincitore del GP di Monza: fan sconfortati

E’ arrivata la notizia della mancata presenza quest’oggi del vincitore dell’edizione 2020. Una bruttissima notizia per i tifosi F1.

Una seconda brutta tegola si abbatte sul team AlphaTauri. Per la squadra con sede a Faenza la tappa di Monza è la tappa più attesa e dolce. Nel corso della sua storia Sebastian Vettel, nel 2008, e Pierre Gasly, nel 2020, hanno trionfato in modo del tutto inaspettato. Il francese ottenne la sua prima vittoria in Formula 1, precedendo Carlos Sainz e Lance Stroll e divenendo il 109º pilota a vincere una gara nella massima categoria del Motorsport.

F1 Monza (Ansa Foto)
F1 Monza (Ansa Foto)

Pierre scrisse la storia, riuscendo a riportare il tricolore transalpino sul primo gradino del podio. L’ultimo a riuscirci era stato Olivier Panis nel pazzo Gran Premio di Monaco 1996. Di sicuro si tolse anche qualche sassolino dalla scarpa per quanto concerneva il rapporto con la Red Bull Racing. Dopo aver stupito tutti, da ragazzino, sui kart, il nativo di Rouen fece il suo debutto su una monoposto, a soli 15 anni, partecipando al campionato di F4 francese. Gasly, nel 2012, prese parte alla Formula Renault 2.0, chiudendo diverse gare in zona punti. Il prodigioso ragazzo francese debuttò in GP2 Series proprio nel Gran Premio d’Italia del 2014. Un rapporto speciale con il tracciato brianzolo, dove Pierre ha ricordi unici. Ferrari, c’è ancora una speranza? Arriva una novità per le ultime gare.

Dopo aver battuto l’italiano Antonio Giovinazzi, per soli otto punti nella categoria propedeutica alla F1, il francese sostituì il russo Kvjat in Toro Rosso, esordendo nel Gran Premio della Malesia. Pierre non impiegò tanto tempo per farsi notare dalla Red Bull. Dopo un 2018 molto promettente, la squadra con sede a Milton Keynes decise di dargli la possibilità di affiancare Max Verstappen. Ereditare il sedile di Daniel Ricciardo, oltre a dover tenere testa ad un fenomeno come l’olandese, rappresentò una missione troppo ardua. Gasly non aveva ancora acquisito la sicurezza e la maturità di oggi. La bocciatura non lo ha ridimensionato. Nel 2020 Pierre è arrivato al decimo posto in classifica con 75 punti. Nel 2021 si è superato, con un bottino complessivo di 110 punti, chiudendo al nono posto della graduatoria mondiale.

F1, brutto colpo per l’AlphaTauri

Il team con sede a Faenza ha comunicato, attraverso i propri canali social, che Gasly non si sente bene e non sarà presente alla consueta press conference. L’obiettivo è recuperarlo in vista del weekend, ma se non dovesse farcela è pronto a scaldare i motori Liam Lawson. Dopo aver dimostrato una velocità innata in Formula Ford e nel campionato ADAC Formula 4, il neo zelandese è entrato a far parte del prestigioso Red Bull Junior Driver Programme. A soli 17 anni ha partecipato alla EFO (Formula 3) e al nuovo campionato FIA F3. Poi, nel 2021, si è cimentato nel campionato di Formula 2 e nel DTM, sfiorando il titolo della serie con le auto da Gran Turismo.

In occasione dei Rookie Test di Abu Dhabi Liam Lawson, nel dicembre 2021, si è calato nell’abitacolo della AT02. L’AlphaTauri crede tanto nel talento del classe 2022, avendolo già nominato Reserve Driver del team. Per Liam sarebbe una occasione sensazionale lanciarsi sulla wing car AT03 sui rettilinei di Monza, ma molto dipenderà dalle condizione di Pierre. I medici per ora hanno consigliato al francese di stare riguardato. La situazione verrà monitorata di ora in ora. Il Gran Premio d’Italia perderebbe uno dei protagonisti più attesi. Per di più il teammate Tsunoda dovrà scontare 10 posizioni di penalità. Verstappen, un record storico battuto? Un campione fece meglio.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Pierre ha un grosso seguito in Italia, essendo tra le giovani promesse della F1. In questa annata i risultati sono stati un po’ deludenti, a causa dello scarso feeling con la nuova auto ad effetto suolo. Sin qui Pierre ha colto appena 18 punti. Il miglior risultato è arrivato a Baku in occasione di un GP, ricco di colpi di scena. Pierre Gasly è un ragazzo dal carattere molto forte. Nel corso della carriera ha marcato il suo primo podio e la sua prima vittoria con l’AlphaTauri, non abbattendosi per la bocciatura di Helmut Marko. I rumor lo vorrebbero vicino a firmare per l’Alpine per comporre una squadra tutta francese, al fianco di Esteban Ocon nella prossima stagione. In ogni caso i fan sperano di vederlo in forma, domenica a Monza, per il sedicesimo appuntamento del campionato 2022.