Mercedes, Toto Wolff lancia una clamorosa idea per Monza: ecco quale

La Mercedes arriva al Gran Premio d’Italia con tanta voglia di far bene, ma Toto Wolff sa che non sarà facile. Ecco la sua proposta.

Il Gran Premio d’Italia è alle porte, e tra poche ore scatteranno le prime due sessioni di prove libere. Si attende il tutto esaurito a Monza per questo appuntamento, anche se i tifosi speravano in uno scenario ben diverso. Dalla lotta mondiale con la Red Bull di Max Verstappen, la Ferrari deve ora guardarsi dalla rimonta della Mercedes, che è staccata di soli 30 punti nella classifica costruttori.

Mercedes Toto Wolff (ANSA)
Mercedes Toto Wolff (ANSA)

George Russell, con il secondo posto in Olanda, si è portato a sole 13 lunghezze da Charles Leclerc e Sergio Perez, mettendo nel mirino anche la piazza d’onore per quello che riguarda il mondiale piloti. Una situazione terribile per il Cavallino, mentre il team di Brackley può davvero sorridere dopo una stagione da incubo, soprattutto nella prima parte.

Per la Mercedes, il 2022 è ovviamente il peggior anno dell’era ibrida, visto che in 15 gare non è ancora arrivata una vittoria, e l’unica, grande soddisfazione per la squadra di Toto Wolff è stata la pole position di Russell in Ungheria, la prima della carriera del giovane talento britannico.

In molti dicono che la resurrezione delle frecce d’argento che ben si è vista in Olanda sia frutto totalmente della direttiva tecnica introdotta in Belgio, la TD39, eppure l’analisi delle ultime gare dice altro. Già in Francia ed in Ungheria infatti, Hamilton e Russell si erano presi il secondo ed il terzo gradino del podio, dimostrandosi in gran forma sul passo gara, mentre a Zandvoort è stato compiuto l’ultimo step.

I due alfieri della casa della Stella a tre punte avevano un passo addirittura superiore a Verstappen ed alla sua RB18, almeno sulle gomme Dure. Per Monza però, non c’è tutto questo ottimismo, visto che già in Belgio, su una pista dove conta l’efficienza aerodinamica, le frecce d’argento avevano sofferto.

Mercedes, Toto Wolff lancia una curiosa idea

In casa Mercedes si attende Monza, una pista dove negli ultimi anni non sono arrivate grandi soddisfazioni. Nel 2019, Valtteri Bottas e Lewis Hamilton dovettero arrendersi alla Ferrari di Charles Leclerc, mentre nel 2020 fu addirittura l’AlphaTauri di Pierre Gasly ad imporsi, approfittando di una penalità inflitta al sette volte iridato che aveva dominato il week-end.

Indimenticabile quello che accadde lo scorso anno, con Daniel Ricciardo che guidò la doppietta della McLaren dopo il clamoroso incidente tra Max Verstappen ed Hamilton avvenuto alla Prima Variante. Per quanto riguarda questo fine settimana, Toto Wolff è consapevole delle difficoltà della freccia d’argento su questa tipologia di pista, ed ha lanciato una curiosa idea, ovviamente in senso ironico.

Ecco le parole del team principal della Mercedes: “Se penso che saremo competitivi a Monza? In generale, stiamo pensando di rimuovere la nostra ala posteriore, in modo da riuscire ad essere più veloci e meno vulnerabili in fase di rettilineo. Abbiamo una vettura che è dotata di un drag eccessivo, di un carico aerodinamico che non ci serve su questo tipo di circuiti. Vorremmo cambiare questa caratteristica della nostra auto, ma non è possibile farlo in fretta, dobbiamo solo imparare strada facendo“.

Wolff ha poi aggiunto: “Tutti questi sono dettagli che ci torneranno utili per il concetto di macchina che porteremo la prossima stagione, perché questa è una caratteristica che ci è costata molto in diverse piste, specialmente nelle qualifiche. In gara le cose migliorano, come accaduto anche in Belgio, dove c’è stato meno divario dagli altri sui rettilinei“.

Il team di Brackley è pronto per dare l’assalto alla Ferrari proprio sulla pista di casa, una situazione ben diversa da quella dello scorso aprile, quando ad Imola il divario dai top team era di oltre un secondo al giro, con Hamilton che chiuse fuori dai punti venendo doppiato da Verstappen a metà gara. Le cose sono cambiate con grande fretta.