Jorge Martin, messaggio a Bastianini e Ducati: l’obiettivo è fissato

Martin ha le idee chiare su cosa vuole per il suo futuro in MotoGP: nell’immediato ha l’ostacolo Bastianini da superare.

Dopo il Gran Premio d’Austria dovrebbe finalmente arrivare la decisione della Ducati per quanto riguarda il prossimo compagno di Francesco Bagnaia. Probabilmente a ridosso dell’appuntamento a Misano verrà diramato il comunicato ufficiale.

Jorge Martin (Ansa Foto)
Jorge Martin (Ansa Foto)

Salvo colpi di scena, sarà la gara a Spielberg l’ultimo atto decisivo della sfida tra Jorge Martin ed Enea Bastianini. Guardando oggi la classifica viene normale ritenere l’italiano favorito: ha conquistato tre vittorie e in generale ha disputato una stagione migliore del collega. Tuttavia, il team di Borgo Panigale potrebbe comunque scegliere di promuovere lo spagnolo.

L’attuale pilota del team Pramac ha avuto una prima parte di campionato MotoGP 2022 caratterizzata da diverse cadute e anche da un problema al polso destro. Ha dovuto operarsi per poter tornare a guidare al meglio. Nella recente gara a Silverstone ha subito nel finale il sorpasso del rivale, che si è preso il quarto posto, ed è stato uno smacco non da poco.

MotoGP, Jorge Martin punta al team ufficiale Ducati

Martin ha concesso un’intervista ad AS ed è stato interpellato anche sul suo futuro: “Non ho idea di dove sarò l’anno prossimo. Vorrei la Ducati ufficiale, spero di battere il mio avversario. Restare in Pramac non mi preoccuperebbe, avrei lo stesso materiale ed è ciò che conta. Ovviamente a livello di immagine e per lottare per un mondiale è meglio essere nella squadra factory”.

Il pilota madrileno è in attesa della decisione della Ducati e sa di dover dare il massimo in Austria per cercare di avere la meglio su Bastianini. Al Red Bull Ring ha trionfato per la prima volta in MotoGP nel 2021 e pertanto è un circuito che potrebbe essergli amico.

Martin non ha altre soluzioni per il suo futuro nel campionato, in ogni caso guiderà una Desmosedici GP: “Non ci sono altri posti. So che diversi marchi si sono interessati a me, ma mi fido del progetto Ducati. Spero di poter vestire di rosso presto e di poter battagliare per il mondiale”.

A Jorge è stato anche chiesto quale moto gli piacerebbe guidare se potesse sceglierne una diversa dalla Ducati: “Penso di potermi adattare a tutte, ma forse Yamaha o Honda. Però non è qualcosa a cui penso”.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Il campione del mondo 2018 della Moto3 crede molto in sé stesso, un cambio di moto non lo avrebbe spaventato, ma pensa che restare con Ducati sia l’opzione migliore in questo momento della sua carriera. Tempo addietro si era parlato di un interessamento della Honda, ma il prossimo compagno di Marc Marquez sarà Joan Mir. Martin ora deve dare il 100% in Austria e poi attendere la decisione dei vertici di Borgo Panigale.