Marc Marquez, ritorno anticipato? Ecco cosa si è messo in testa

Ritorna a parlare in pubblico Marc Marquez, che sarà al box Honda nel week-end in Austria e attende l’ok dei medici per il rientro.

Marc Marquez ha iniziato un lungo calvario nel luglio 2020, quando si è infortunato al braccio destro a Jerez, nel tentativo di completare una sorprendente rimonta dopo la prima caduta ad inizio gara. L’incidente gli è costato ben quattro operazioni, l’ultima risale allo scorso 2 giugno negli States, dove il pluricampione di Cervera si è recato nel tentativo di mettere fine a questo difficile momento.

Marc Marquez (foto Ansa)
Marc Marquez (foto Ansa)

Da diversi mesi ha deciso di lasciare la sua terra natale per trasferirsi a Madrid per seguire un fitto piano di fisioterapia in collaborazione con il dottor Angel Cotorro. Poco meno di tre mesi dopo l’inizio del Mondiale 2022, i medici gli hanno consigliato di sottoporsi a un’altra operazione nella speranza sia l’ultima tappa verso la normalità. Tra una settimana lo rivedremo nel box Honda per seguire da vicino il lavoro degli ingegneri giapponesi, per riaverlo in pista dovremo attendere il parere dei medici.

Marc Marquez nelle mani della medicina

A fine agosto il campione di Cervera sosterrà un altro controllo medico e in quella occasione forse i dottori potranno dare una data approssimativa per ritornare sulla RC213V. “Passo dopo passo mi sento meglio, l’osso sta guarendo correttamente e questa è la migliore notizia in assoluto”, ha dichiarato Marc Marquez in una intervista realizzata da Honda. “Non sono due giorni o due mesi che combatto, sono due anni”.

Dovremo attendere per rivederlo in azione con la Honda, almeno fino a quando i medici non daranno il via libera. Non vuole mettersi fretta, anticipare i tempi non porterebbe nessun vantaggio, ma sarà fondamentale montare in sella prima della fine del campionato, per raccogliere feedback utili in vista della moto del prossimo anno. “La prima cosa che vorrei fare è salire su una moto”. I tanti infortuni e momenti difficili non hanno smussato il suo desiderio di correre e vincere. “Il mio sogno è vedere la Honda al top e non come l’ho vista nelle ultime gare”.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Marc Marquez viene visto come faro nella notte all’interno del box Honda, tanto che Alberto Puig spera davvero di poterlo avere a disposizione nel test di Misano, quando dal Giappone arriveranno alcune componenti per il prossimo anno. Il fuoriclasse catalano, nonostante sia infortunato, vuole essere pienamente coinvolto nell’evoluzione della Honda, la strada da battere è sin troppo chiara: “Dobbiamo fare un lavoro di squadra. Vinciamo insieme, perdiamo insieme e torneremo insieme”.