Fiat, in arrivo una nuova Duna ibrida nel 2023? Ecco come sarà (VIDEO)

La Fiat continua a spingere forte sul mercato ed è atteso l’arrivo di una nuova Duna ibrida per il prossimo anno. Ecco come potrebbe essere.

L’ibrido è ormai entrato a far parte del mondo Fiat, con la versione della Panda che sfrutta questa tipologia di alimentazione che sta facendo registrare delle ottime vendite. Lo storico modello della casa torinese conoscerà una vera e propria rivoluzione il prossimo anno, divenendo full-electric abbandonando il segmento A ed entrando nel B.

Fiat (AdobeStock)
Fiat (AdobeStock)

L’obiettivo del marchio italiano è quello di produrre modelli che sfruttano le nuove tecnologie ma a prezzi accettabili per le tasche di tutti gli italiani e non solo, al contrario di quanto accaduto sin qui. Il momento del passaggio totale all’elettrico si sta avvicinado, visto che dal 2035 le case automobilistiche (fatta eccezione per le supercar che avranno tempo sino a cinque anni più tardi), non potranno più produrre vetture endotermiche.

La Fiat, come membro del gruppo Stellantis, avrà molto meno tempo a disposizione. La holding multinazionale olandese ha infatti imposto a tutti i marchi che ne fanno parte il completo passaggio all’elettrico dal 2027, ed anche case come l’Alfa Romeo stanno iniziando ad adattarsi.

La casa del Biscione ha immesso sul mercato pochi mesi fa il suo primo modello ibrido, vale a dire la Tonale, ed ora c’è grande attesa per la prima elettrica, che dovrebbe essere la Giulia EV, attesa per il prossimo anno. In pochi avrebbero immaginato che questo momento sarebbe arrivato così velocemente, ma il mondo corre in fretta e l’Europa si sta impegnando per garantire un futuro più sostenibile al pianeta, anche se in pochi anni tutto potrebbe ancora cambiare.

Come detto, in casa Fiat l’elettrico è già quasi completamente arrivato, anche se molti modelli si convertiranno prima all’ibrido. La Panda full electric sarà un cambiamento epocale, visto che andrà anche ad assumere le dimensioni di un Crossover o Mini-Suv, mercato in Italia sta avendo sempre maggior successo.

Tutto ciò è confermato anche dalle logiche che stanno attuando Ferrari e Lamborghini, con la Purosangue del Cavallino e la Hurus della casa di Sant’Agata Bolognese che sono pronte a sbaragliare la concorrenza. Il mercato dell’auto, in un momento difficilissmo visti i bilanci in rosso dei dati dello scorso aprile, si sta evolvendo adattandosi alle volontà dei cittadini.

La crisi è notevole, ed anche i ritardi nelle consegne ed i rincari sui carburanti si stanno facendo sentire. Conferma ulteriore ne è anche l’aumento dei prezzi sull’usato, che ha raggiunto i massimi storici. La speculazione che deriva dai ritardi delle consegne sul nuovo sta facendo il resto, e gli automobilisti sono in seria difficoltà nel cercare un’alternativa alla loro vecchia vettura.

Fiat, si prepara il ritorno della Duna in versione ibrida

La Fiat è in attesa di rinnovare totalmente la propria gamma, con diversi modelli storici che potrebbero essere riesumati seguendo le nuove tecnologie. Negli ultimi giorni vi abbiamo parlato della nuova 500 Abarth Super Sport 2023, ed oggi è il momento di affrontare un ritorno in versione ibrida.

Stiamo parlando della mitica Duna, berlina del segmento B prodotta dalla casa automobilistica di Torino tra il 1985 ed il 2000. La produzione avvenne in Sudamerica, ma la vettura fece registrare dei numeri strabilianti in termini di vendite in gran parte del mondo.

Si trattava di una sorta di rielaborazione della celebre Uno, con un lunotto posteriore che assunse una forma più curva ed una coda differente. Caratteristica anche la presenza di un imponente paraurti posteriore, che attutiva gli impatti con eventuali corpi esterni che potevano essere trovati per strada dagli automobilisti, cosa che con le strade di quell’epoca era molto papabile.

Inizialmente, le vendite erano concentrate proprio nell’America del Sud, ma venne poi deciso di importarla anche in Europa dove fece segnare un boom di vendite. La velocità massima di 150 km/h rappresentava un ottimo traguardo per gli standard dei tempi, ed a partire da questo modello nacque anche la Duna week-end, ovvero la variante familiare, ed anche un paio di tipi di van.

Stando a quelle che sono le indiscrezioni, la Fiat starebbe pensando di rispolverare il nome di questo storico modello per la nascita di una nuova vettura ibrida. Il canale YouTube Manhoub 1” ha immaginato l’auto in funzione futura, e c’è da dire che le forme appaiono molto affascinanti, così come quella della nuova Panda.

Difficile parlare di quando il modello sarà disponibile, ma le voci parlano del 2023 come possibile data di lancio. Il cambiamento principale rispetto al passato sembra essere quello del passaggio alla forma di un Suv, scelta per cui tante case automobilistiche stanno optando.

La casa piemontese, stando a quello che si mormora, potrebbe anche decidere di ospitare all’interno del cofano dei motori elettrici al 100%, lasciando comunque disponibile la versione ibrida, che almeno inizialmente sarà il cavallo di battaglia di quest’auto. Nonostante la crisi, dunque, la Fiat pare davvero impegnata sul futuro della sua gamma, che si andrà a rinnovare in maniera piuttosto rapida. Nel video in basso potrete gustarvi le forme di questa nuova vettura.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo