F1, GP Francia: Orari TV e streaming su SKY e TV8

Il mondiale di F1 torna in pista in Francia fra due settimane. Ecco tutte le informazioni per seguire al meglio la gara di Le Castellet.

Un fine settimana di riposo per il mondo della F1, l’unico del mese di luglio. Domenica prossima infatti, i beniamini del Circus non scenderanno in pista dopo gli appuntamenti di Silverstone e del Red Bull Ring, per poi completare questo rush estivo con le gare previste in Francia ed in Ungheria.

F1 (ANSA)
F1 (ANSA)

Dopo metà stagione, in testa al mondiale c’è saldamente Max Verstappen con 208 punti, ma Charles Leclerc si è rifatto sotto con 38 lunghezze di distacco. In una settimana, il monegasco ha accorciato le distanze di 11 punti, ma la gara di Silverstone grida vendetta visto che gli è stata sottratta una vittoria guadagnata sul campo, a causa di una strategia scellerata della Ferrari che ha permesso a Carlos Sainz di volare verso il trionfo.

La Ferrari è tornata ad avere la macchina migliore grazie agli aggiornamenti tecnici, soprattutto riguardanti una nuova ala posteriore che ha chiuso il gap dalla Red Bull in termini di velocità di punta. A questo proposito si è espresso Mattia Binotto, che ha commentato con soddisfazione la netta superiorità della F1-75 a casa degli avversari.

Il team principal del Cavallino ha rilasciato le seguenti dichiarazioni al “Corriere della Sera“: “Crediamo al Mondiale Piloti e a quello Costruttori. La F1-75 ha dimostrato in tutte le gare di essere competitiva e guardando a tutte le tappe che restano da correre, dobbiamo crederci. Siamo una squadra agguerrita sotto ogni punto di vista. Gli aggiornamenti? In Red Bull li hanno portati a Silverstone e la situazione non è cambiata. È una lotta di pochissimi decimi, forse uno solo ci divide“.

Ogni volta che portiamo qualcosa di nuovo funziona, in Inghilterra anche il nuovo cofano motore ci è stato utile. Avevamo uno svantaggio rispetto a loro in termini di velocità di punta, ed era dovuto soprattutto all’efficacia del loro DRS. Dunque siamo intervenuti sulla nostro dispositivo, a partire dalla nuova ala posteriore che Charles ha montato per la prima volta in Canada e che Carlos ha poi avuto in Inghilterra. Con quell’ala abbiamo chiuso il gap in termini di velocità sui rettilinei, loro ora hanno soltanto un vantaggio minimo“.

Il mondiale costruttori è ambitissimo da tutte le squadre di F1, ma forse proprio dalla Ferrari più di ogni altro team. In questa classifica, la Scuderia modenese ha recuperato punti per la terza gara consecutiva, con la Red Bull in testa con 359 punti, seguita dai 303 del Cavallino. Lontana anni luce la Mercedes a quota 237, ormai nella terra di nessuno e con un gran margine su McLaren ed Alpine.

F1, prossimo appuntamento in Francia

La F1, come detto, si prende un fine settimana di pausa, ma nel week-end compreso tra venerdì 22 e domenica 24 luglio si tornerà in pista al Paul Ricard, per il Gran Premio di Francia. Si tratta di una gara che sta seriamente rischiando di essere estromessa dal prossimo calendario, esattamente come Spa-Francorchamps in Belgio, ma ora tutti sono conentrati su questo appuntamento.

Il mondiale di F1 è tornato su questo impianto nel 2018, dopo un decennio completo in cui il Gran Premio di Francia non era stato disputato a seguito dell’estromissione dal calendario di Magny-Cours. La Mercedes ha dominato le prime due edizioni con Lewis Hamilton, con Valtteri Bottas secondo a completare la doppietta nel 2019.

La Ferrari ha ottenuto due terzi posti con Sebastian Vettel e Charles Leclerc, con l’edizione del 2020 che non è stata disputata a causa del Covid-19. Per il Cavallino, lo scorso anno fu un disastro totale, con entrambe le Rosse doppiate e fuori dai punti a causa di un clamoroso degrado delle gomme.

Max Verstappen riuscì a battere Hamilton superandolo all’ultimo giro dopo una lunga rimonta, con Sergio Perez terzo a completare il dominio della Red Bull. La pista, sulla carta, ha caratteristiche tecniche favorevoli alla Ferrari, che sulla pista di Magny-Cours aveva dominato in Francia per tanti anni.

Le ultime tre edizioni, tra 2006 e 2008, vennero vinte dal Cavallino con Michael Schumacher, Kimi Raikkonen e Felipe Massa, ma il Kaiser di Kerpen qui fu imprendibile anche nel 2004, 2002, 2001, 1998 e 1997 al volante della Rossa. Successi per lui anche con la Benetton nel 1994 e 1995, cosa che lo rende il più vincente da queste parti con otto vittorie.

L’ultima vittoria per la Ferrari al Paul Ricard risale al 1990 con Alain Prost, che a due giri dalla fine scavalcò la strepitosa Leyton House di Ivan Capelli, che chiuse secondo dopo aver dominato la corsa, perdendo la vittoria per un guasto nel finale che non gli precluse comunque la possibilità di giungere sul podio. La Rossa deve andare all’attacco per rompere un digiuno trentennale, nella speranza che anche l’affidabilità venga recuperata.

Di seguito trovate gli orari televisivi del prossimo fine settimana:

Orari TV GP Francia SKY

Venerdì 22 luglio

Prove libere 1

  • Ore 14:00-15:00 su SKY Sport F1

Prove libere 2

  • Ore 17:00-18:00 su SKY Sport F1

Sabato 23 luglio

Prove libere 3

  • Ore 13:00-14:00 su SKY Sport F1

Qualifiche

  • Ore 16:00-17:00 su SKY Sport F1

Domenica 24 luglio

Gara

  • Ore 15:00 su SKY Sport F1

Orari TV GP Francia TV8

Sabato 23 luglio

Qualifiche

  • Da definire

Domenica 23 luglio

Gara

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo
  • Da definire