Alfa Romeo, presto una nuova Giulietta Spider? Ecco come sarà (VIDEO)

L’Alfa Romeo punta al rilancio e sono pronti nuovi modelli all’orizzonte. Il designer Tommaso D’Amico immagina la Giulietta Spider.

Uno dei marchi più idolatrati dagli appassionati italiani e non solo dell’automobile è l’Alfa Romeo, che nel corso della sua storia è stata in grado di regalare dei modelli mozzafiato, i quali hanno fatto la storia delle quattro ruote. Tra di essi, non può non essere menzionata la Giulietta, una delle creazioni più iconiche della casa del Biscione.

Alfa Romeo (ANSA)
Alfa Romeo (ANSA)

La prima versione, pensate, venne prodotta a partire dal 1955, e la sua costruzione terminò soltanto nel 1966, protraendosi per ben oltre un decennio. Neanche a dirlo, la Giulietta fu un successo. L’obiettivo della sua costruzione era il passaggio alla modernità industriale, così come dichiarato dai vertici del marchio all’epoca.

L’Italia ed il mondo intero stavano superando le fasi del dopoguerra e ci si dirigeva diretti nel boom economico, ed anche l’auto doveva conoscere un’importante evoluzione. La vettura venne presentata a Torino, al Salone dell’automobile, proprio nel 1955, e nel corso dell’intera produzione ne vennero costruite ben 132 mila presso lo stabilimento Alfa Romeo situato a Milano.

Nel corso degli undici anni di produzione, la Giulietta subì numerosi restyling, i quali mantennero immutato il suo strepitoso fascino. Tralasciando le versioni derivate, la seconda serie fu disponibile tra il 1977 ed il 1985, mentre la terza ed ultima è stata commercializzata a partire dal 2010.

I canoni delle forme vennero ripresi dalla Mito e dalla 8C, con un frontale molto più largo e massiccio, quasi a sottolineare un’aggressività che negli anni precedenti era andata smarrita. La vettura in questione si distinse anche per gli ottimi risultati ottenuti nei crash test e nelle varie prove di sicurezza, che vennero superati con il massimo dei voti. All’epoca, la Giulietta venne battezza come la berlina più sicura di sempre, un gran bel riconoscimento per la casa del Biscione.

Alfa Romeo, ecco la Giulietta Spider del futuro

Come spesso accade, gli appassionati tentano di immaginare i modelli del futuro, stando ovviamente a quelle che sono le indiscrezioni provenienti dalle case costruttrici. L’Alfa Romeo ha intenzione di rivedere totalmente la propria gamma, e presto arriverà una nuova versione dello Stelvio che avrà anche il sistema ibrido, così come già accaduto con la Tonale presentato pochi mesi fa.

Ricordiamo, inoltre, che l’Alfa fa parte del gruppo Stellantis, la cui proprietà ha dichiarato che entro il 2027 tutte le vetture delle varie gamme dovranno essere totalmente elettriche. Si tratterà di un cambiamento non da poco per il Biscione, che come dicevamo ha da poco fatto debuttare vetture ibride, ma bisognerà fare di necessità virtù per rispondere alle logiche dei tempi moderni.

L’idea è quella di riportare in voga anche la Giulietta Spider, iconico modello che gli appassionati del marchio sognano da tanti anni. In questi giorni, il designer ed architetto, Tommaso D’Amico, ha provato ad immaginare le forme della vettura che dovrebbe essere immessa sul mercato a partire dal 2024. In basso potrete trovare il video e, di seguito, la sua descrizione del modello.

La splendida Alfa Romeo Giulietta Spider sarà un’auto destinata a giovani utenti che preferiscono un’auto dal cuore frizzante, assaporando aria pura e guidando un nome leggendario dal cuore sportivo. La versione del render prende spunto dai modelli precedenti, naturalmente rinnovata in ogni particolare con materiali ed alta tecnologia“.

All’interno, la plancia strumenti è corredata di una vasta serie di optional di ultima generazione tra cui un attuale sistema di infotainment. Questo gioiello, sulla base delle moderne tecniche, prevede un motore 1.9 turbo 190 CV AT8 benzina, con cambio automatico. Sul fronte della dotazione il modello aggiunge, a quanto già elencato, nuovi cerchi da 19”. La carrozzeria con colorazioni attuali valorizzerà in maggior misura la linea del prototipo. A breve, proporrò una nuova versione sportiva da urlo“.